LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Scavi, mancano i fondi
Graziano Fonsino
Corriere del Giorno, 13/01/2005

MASSAFRA - Una presunta tomba a camera, uno strato medievale, fornito dal tempo tramite quella che dovrebbe essere stata una grande alluvione nel 1300 circa, capace di spostare una enorme massa di detriti a fondo valle, l dove sorgevano un tempo due gravine, ora corrispondenti a via Muro e via La Terra. Poi le scoperte pi importanti: alcune tombe, contenenti ossa umane e corredo funerario di et ellenica, come di et magno greca, ma anche medievali, sono i tanti
cocci ritrovati nello scavo. Infine quello che sembra essere uno strato roccioso derivante da un possibile crollo, anche se le ipotesi sono anche in questo caso innumerevoli. Infatti potrebbe trattarsi anche di una sacca di pietra molto ampia, di cui si ignorano per il momento le funzioni, oppure potrebbe corrispondere ad un piano calpesto, supposizione abbastanza remota, data la vicinanza stratigrafica alle tombe ritrovate. Ma le supposizioni maggiormente importanti, e ormai quasi del tutto certe, sono due. La prima e, pare, la pi rilevante, che Massafra non sia nata come citt medievale, come in tanti libri si detto e si dice, ma che la citt ionica abbia radici molto pi indietro nel tempo, sino all'et rea, circa 2mila, 2500 anni prima della venuta di Cristo. L'altra riguarda invece l'importanza della citt massafrese nel passato. Prima di tutto bisognerebbe tener bene a mente che Massafra posizionata molto vicina a Tarante, la capitale della Magna Grecia. Inoltre la presenza di cocci di ceramica magrebina, proveniente cio dalle regioni del Magreb, potrebbero testimoniare la potenza commerciale di Massafra anche in tempi
antichi, in quest'ultimo caso nel medio evo, ma perch no, anche nell'era ellenistica. Poi tanto altro ancora da verificare. Infatti c' ancora da far chiarezza sul ritrovamento di alcune lastre in pietra, che potrebbero riportare alla luce il perimetro di quello che poteva un tempo essere un tempio o un luogo comunque di culto. Insomma, tante curiosit, tante supposizioni, ma ancora nessuna certezza intorno alla necropoli massafrese. Ci che pi sconforto che i fondi messi a disposizione dalla Sovrintendenza ai Beni Archeologici stanno per esaurirsi, e di conseguenza, senza l'intervento tempestivo del Comune di Massafra, i lavori si bloccheranno, rischiando di
rimandare le risposte definitive sui ritrovamenti a chiss quando. La speranza che la promessa fatta dal sindaco di Massafra, l'architetto Cofano, e dall'Assessore al turismo, Patrizia Frassanito, siano mantenute, e che almeno si fornisca l'indispensabile a chi sta lavorando negli scavi per conto della Sovrintendenza e dello stesso Comune di Massafra. "E una scoperta importantissima", continuano a sottolineare gli esperti al lavoro nello scavo, "perch darebbe a Massafra un nuovo delineamento storico". Intanto negli ultimi giorni si provveduto a ripulire l'area interessata dalle macerie, mentre nei prossimi giorni si provvedere a continuare lo scavo l dove le macchine non avevano "messo cingolo". La speranza di tutti quella di scovare nuove tombe, questa volta intatte. Resta aperta la questione fondi, che man mano che passano i giorni diventa sempre pi l'argomento di maggiore importanza. I soldi non fanno la felicit, ma in questo caso lo scavo s.



news

13-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news