LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

TOSCANA - EMPOLI - Scala Santa aperta dopo tre anni
MERCOLEDÌ, 28 DICEMBRE 2011 IL TIRRENO - Empoli




San Miniato: proseguono i lavori di consolidamento nel cuore della città




SAN MINIATO. Riaperta la Scala Santa. Dopo tre anni sono terminati i lavori di consolidamento di una importante porzione del crinale compreso tra piazza del Duomo e corso Garibaldi, nel centro storico della città della Rocca.
L’intervento di ripristino rientra in un piano di lavori più generale che ha consentito da una parte di consolidare e mitigare il rischio frana dell’intera area e dall’altra di eseguire un consolidamento strutturale del complesso Miravalle, di proprietà del Comune di San Miniato. Lavori che hanno permesso, dopo quasi tre anni di chiusura, la riapertura e fruibilità da parte di cittadini e visitatori della Scala Santa.
«Per la sua particolare ubicazione e funzione di collegamento strategico tra il prato del duomo e corso Garibaldi - afferma il sindaco Vittorio Gabbanini -, nonostante non sia stato ancora eseguito l’intervento di finitura e completamento, già peraltro progettato, approvato e in attesa di finanziamento, è stato deciso di riaprire la Scala Santa, garantendo la sua originaria conformativa sicurezza». E aggiunge: «È un importante accesso per il duomo e per la Rocca, che permette di godere di un panorama suggestivo. Inoltre, i lavori hanno interessato anche il fabbricato storico di proprietà comunale, l’ex palazzo imperiale sede dei Vicari, e trattandosi di un’area vincolata sotto l’aspetto paesaggistico ed ambientale gli interventi hanno tenuto conto di questa connotazione delicata e antica, dell’originaria cittadella di origine medievale».
La Scala Santa è un importante passaggio per piazza del Duomo che è circondata da storiche architetture, la cattedrale, il palazzo vescovile, il museo diocesano, il palazzo Imperiale, oggi sede dell’albergo ristorante Miravalle. Tutti spazi e luoghi all’interno dei quali vengono svolte varie attività e che sono frequentati quotidianamente da persone e mezzi.
«Non dimentichiamoci - prosegue il sindaco -, che è il luogo centrale di San Miniato dove vengono svolte varie manifestazioni con l’indispensabile necessità di integrazione con l’attività operativa di cantiere, soprattutto per quanto attiene la gestione e l’organizzazione logistica. Motivi per cui i lavori sono stati seguiti attentamente da parte della Soprintendenza ai monumenti di Pisa, che per la propria attività e competenza ha l’alta sorveglianza dell’intervento, potendo in qualsiasi momento intervenire nel processo costruttivo al fine di garantire e mantenere il bene storico su cui insistono i lavori».
«Tali opere - sostiene l’assessore ai lavori pubblici Mariateresa Piampiani -, si inseriscono bene nel contesto architettonico e paesaggistico di San Miniato e del suo centro storico dato che le opere di consolidamento realizzate sono a fine lavori quasi totalmente interrate. Anche l’utilizzo di tecniche di stabilizzazione di ingegneria naturalistica costituiscono un basso impatto ambientale per il centro storico».
È proprio in questa parte del Vallone che l’amministrazione comunale di San Miniato, a partire dagli inizi degli anni Novanta, al fine di perseguire la necessaria opera di consolidamento del centro storico ed attivare soluzioni urbanistiche che possono migliorare la fruibilità dello stesso, ha realizzato un “pozzo strutturale drenante”, una porzione di “paratia” su corso Garibaldi, un “diaframma” realizzato per l’impianto di risalita del nuovo parcheggio del Cencione, una “paratia” nel versante a valle di corso Garibaldi e via Conti, e il consolidamento con “archi multipli” di un tratto di pendice compresa tra viale don Minzoni e corso Garibaldi.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news