LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

CIVITA CASTELLANA Discariche a cielo aperto. Uno scempio
Mario Sardi
IL TEMPO 28/12/2011

Civita Castellana Spuntano come funghi aree di raccolta di rifiuti a poca distanza dalle abitazioni
In via Ponzano e a Pian di Forche resti di divani, frigoriferi, televisori e materassi

Sono trascorsi solo un paio di mesi da quando un gruppo di cacciatori e pescatori hanno organizzato la giornata ecologia e dividendosi in gruppi hanno effettuato la raccolta di immondizia di ogni genere lasciata incoscientemente da gente senza scrupoli in vari punti del territorio comunale e lungo gli argini dei fiumi e dei torrenti.

Il Consiglio europeo salva-euro si aperto tra mille difficolt in una giornata nera per le Borse europee, soprattutto per Piazza Affari in negativo di oltre il 4% e con lo spread che tornato a salire a 444 punti.

Nell' occasione furono raccolte alcune tonnellate di materiale poi smaltito nelle discarica autorizzate e nel centro raccolta della Sate. Un evento che si ripete ogni anno grazie al rispetto della natura e dell' ambiente che hanno i cacciatori ed i pescatori. L'esempio per che danno queste persone non d ottimi risultati visto che le discariche abusive continuano a proliferare nel territorio comunale. Infatti percorrendo via Ponzano, sotto un traliccio di alta tensione sono stati abbandonati da persone ignobili alcune carcasse di frigorifero, divani, mobili vecchi e televisori. Ma la situazione pi sconcertante si registra nella stradina sterrata che conduce a di Pian di Forche, dove sono stati scaricati rifiuti di ogni genere: da quelli provenienti dai restauri edilizi, alle carcasse di frigorifero, alle cassette vuote di prodotti ortofrutticoli e ogni altro genere di immondizia. Un comportamento deplorevole di persone spregiudicate che non hanno alcun rispetto n per l' ambiente, n tanto meno per l' igiene. Si tratta delinquenti i quali anzich smaltire i vari tipi di rifiuti nei centri autorizzati preferiscono disfarsene abusivamente arrecando un grosso danno anche alla comunit. Infatti sar l' amministrazione comunale che dovr occuparsene incaricando la Sate per ripulire le zone contaminate a spese dei cittadini, quando sarebbe molto pi semplice e logico portare i rifiuti nell' isola ecologica, situata nella zona industriale di Prataroni, aperta tutti i giorni. Per ovviare a questa situazione sarebbe sufficiente installare all' inizio della stradina che conduce a Pian di Forche una sbarra di ferro per consentire l' ingresso solo ai proprietari dei terreni. Nelle altre zone invece indispensabile la collaborazione di tutti denunciando a chi di competenza chi viene sorpreso a comportamenti incivili. Sarebbe necessaria attivare tuttavia un'azione pi incisiva proprio per scoraggiare certi comportamenti che danneggiano l'ambiente e il paesaggio.



news

10-08-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 10 agosto 2020

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news