LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

ROMA - La direttrice: C' qualcosa di strano
Elisabetta Rosati
LA SICILIA, 27 DICEMBRE 2011




Roma. Un piccolo frammento di tufo caduto, forse per la zampata di un piccione, e l'allentamento di una transenna della terrazza provocato probabilmente da un turista che vi si appoggiato: due episodi, avvenuti ieri quasi contemporaneamente, hanno riacceso i riflettori sullo "stato di salute" del Colosseo e sull'avvio dei lavori di restauro, previsto per marzo 2012. Ma sull'accaduto giallo. La direttrice del monumento, Rossella Rea, ha disposto verifiche e avviato un'indagine: La concomitanza di questi due episodi in una giornata di festa non mi convince, ha detto ricordando l'allarme procurato ai primi di agosto dalla finta bomba. Il frammento, definito come una breccola, si staccato intorno alle 12,30 dal prospetto esterno della seconda arcata, sul lato dell'Arco di Costantino, precipitando a terra, dopo un volo di oltre 10 metri, fortunatamente senza ferire nessuno.
L'anfiteatro Flavio, a quell'ora, era stracolmo di turisti, complice anche l'apertura gratuita natalizia. E sono stati proprio alcuni turisti ad allertare i vigili urbani. I pompieri hanno provveduto a transennare, esternamente, l'area interessata dalla caduta, per una ventina di metri quadrati.
Pochi minuti dopo, un altro episodio, ancora da chiarire, ha portato alla chiusura della terrazza del terzo livello. Secondo quanto si appreso, un turista che era sulla terrazza si sarebbe appoggiato ad una transenna provocandone l'allentamento.
Da qui la disposizione della direzione di chiudere la terrazza alle visite.
A denunciare l'accaduto anche la Uil beni culturali, che parla di cedimento di una transenna alla quale si sono appoggiati alcuni visitatori e si chiede perch vengono celati episodi che peraltro riguardano aspetti legati alla sicurezza. La notizia stata in parte confermata dalla direttrice del monumento, Rossella Rea, che ancora una volta ha rassicurato il pubblico: Si trattato dell'allentamento di una transenna e questo non impedisce le visite, ha detto. Ieri ha disposto l'immediata chiusura della terrazza, spiega, ma l'intervento per la riparazione verr fatto domani di primo mattino, poi la terrazza verr riaperta.
Non la prima volta che il Colosseo perde qualche pezzo. Il 9 maggio del 2010 si sono staccati tre frammenti di malta di calce molto sottile, per un totale di mezzo metro quadrato, dalla galleria dell'ambulacro centrale, dal lato di Colle Oppio, al primo ordine. Quella volta erano le 6 del mattino e l'Anfitetro era chiuso.
Ieri era invece strapieno. I vigili del fuoco, tuttavia, hanno verificato la stabilit della struttura senza riscontrare alcunch di anomalo. Anche per la direttrice del Colosseo, Rossella Rea, che ieri aveva indicato in un piccione la causa del distacco del frammento, non c' stato allarme, non se ne accorto praticamente nessuno. Il frammento di tufo, ha spiegato, si staccato dal prospetto esterno del monumento quello sul quale a marzo saranno posti i ponteggi per i restauri finanziati da Diego Della Valle.
Si tratta degli attesi lavori di restauro finanziati dalla Tod's per 25 milioni di euro e al centro di polemiche e ricorsi al Tar. Proprio venerd scorso il sindaco di Roma Gianni Alemanno ha annunciato la partenza del bando e l'apertura a marzo dei cantieri, sottolineando che si finalmente superato l'ennesimo ricorso al Tar.
Il Colosseo, ha fatto notare l'11 novembre scorso l'allora sottosegretario ai Beni culturali Francesco Giro, ha 3mila lesioni, uno stato fessurativo abbastanza diffuso ma non allarmante, monitorato con le fibre ottiche applicate in quattro dorsali e su cui si interverr durante il restauro.


27/12/2011



news

17-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 17 settembre 2019

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news