LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

NAPOLI - In mostra le opere darte dellex tribunale
PAOLO DE LUCA
SABATO, 24 DICEMBRE 2011 LA REPUBBLICA - Napoli






Ledificio costruito nel 1140 e dal 1537 destinato allamministrazione della Giustizia, conserva dipinti e arredi di grande valore

Un excursus sulla Vicaria, da avamposto normanno a sito reale angioino

Poco importa quante volte abbia rimodellato la sua facciata, cambiato proprietari o destinazioni duso: Castel Capuano un simbolo, un pezzo di storia antica di 870 anni. E, dopo essere stato per cinque secoli centro nevralgico per lamministrazione della giustizia, se ne sta l, sui vicoli della Vicaria, come un castello in cerca dautore, pronto a svelare le proprie bellezze.
Inizia proprio qui "Castel Capuano palazzo di giustizia, progetti di restauro e trasformazioni al tempo dellUnit". Una mostra nellantico tribunale (fino al 31 marzo) ideata dalla Soprintendenza per i beni architettonici, a cura di Amalia Scielzo e Annalisa Porzio, architetto, e storica dellarte, e finanziata dal ministero dei Beni culturali con lintervento della Direzione regionale guidata da Gregorio Angelini. Partiamo dal tema dei restauri effettuati sulledificio tra 1858 e 1861 per presentare ai visitatori una panoramica completa del castello, storica ed iconografica.
E di storia ce n molta da raccontare, fin dalla sua prima fondazione, avvenuta nel 1140 per volere del re normanno Guglielmo I, come sua residenza e presidio militare fortificato sulle mura orientali napoletane. Il basamento poggiava su un gymnasium romano, successivamente trasformato in cimitero ed emerso proprio durante gli scavi del restyling ottocentesco, che port tra le altre cose, alla ricostruzione della torre esterna, munita di stemma sabaudo e di un imponente orologio con quadrante luminoso nelle ore notturne. E i cui progetti, curati nel 1856 da Giovanni Riegler, del "Corpo reale degli ingegneri di ponti e strade", conservati allArchivio di stato, sono al centro del percorso espositivo, in una sala al piano terra di Castel Capuano, estesa per oltre cento metri quadri e restaurata recuperando le tinte originali delle pareti azzurro chiare. Accanto a schizzi e progetti, i visitatori possono ammirare oltre cento pezzi, tra dipinti, stampe e acquerelli che, uniti a 12 pannelli didascalici e 15 riproduzioni di antiche carte topografiche raccontano la cronologia del palazzo, secolo per secolo.
Oggetti singolari, come il cassone trecentesco proveniente dal Metropolitan museum di New York, che ritrae lingresso di Carlo di Durazzo a Napoli. O quadri, come la famosa veduta secentesca del castello ai tempi di Masaniello, attribuita al pittore Ascanio Luciani, o quella sulla facciata meridionale di Giuseppe Castiglione nel 1858, o ancora un acquerello di Gonsalvo Carelli e i due bozzetti a olio di Biagio Molinari per la decorazione del Salone dei busti.
Un excursus sul passato della Vicaria, da avamposto normanno altomedievale a sito reale angioino (insieme al Castelnuovo, costruito nel 1282), soprattutto con Giovanna II, che proprio tra queste stanze fece accoltellare il suo favorito Sergianni Caracciolo nel 1432. Molti anche gli ospiti illustri che vi soggiornarono, da Francesco Petrarca nel 1370, a Carlo V di Spagna nel 1535. E fu proprio sotto il vicereame spagnolo, che Don Pedro di Toledo convert nel 1537 la struttura a Palazzo di Giustizia, commissionando la bellissima Cappella della Sommaria a Pedro Rubiales al piano superiore, e sgomberando al tempo stesso quello inferiore per costruirvi una prigione (munita anche di strumenti di tortura). In questa nuova sede, la giurisprudenza napoletana si afferm sulle altre italiane, e autocelebrandosi nella sala dei busti al primo piano, coi ritratti in marmo dei quarantuno pi importanti giuristi campani.
Oggi ledificio conserva la biblioteca storica degli avvocati Alfredo De Marsico con lattivit del Centro studi Castelcapuano.
La mostra, diventer permanente: le opere originali da restituire, saranno infatti sostituite da copie, per visite di scolaresche e cittadini.
Orari mostra: 9-18 dal luned al venerd, 9-13 il sabato; www. palazzorealenapoli. it



news

13-01-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 gennaio 2020

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

Archivio news