LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Urbani: informerò Isozaki
Luciana Libero
La Nazione – cronaca Firenze, 13/01/2005

La pensilina agli Uffizi? Non si farà. Questo tra i risultati più «caldi» e immediati del lungo summit svoltosi ieri mattina al Ministero tra il Ministro e una delegazione toscana composta dal sindaco Leonardo Domenici, dal Presidente della Regione Claudio Martini insieme al sovrintendente Antonio Paolucci, gli assessori comunali Biagi e Siliani e quello regionale Zoppi e il capo dipartimento de] Ministero Roberto Cecchi. Due ore e più di riunione per un incontro programmato da tempo come tavolo interistituzionale tra Governo, Regione e Comune con molti punti all'ordine del giorno: gli scavi agli Uffizi, in primo luogo; la definizione di un organismo di gestione per il polo museale fiorentino; e poi tutte le fasi di attuazione nei passaggi di competenze tra Stato e Regioni per l'articolo 5 del Codice dei Beni culturali e l'art. 118 della Costituzione. Un tavolo permanente su Firenze e la Toscana che segna l'attenzione del Ministero per il patrimonio fiorentino e che ipotizza la nascita di un sistema integrato tra archivi, biblioteche e musei; e infine un impegno comune per sostenere le celebrazione galileiane in programma nel 2009. Ma due soprattutto erano i temi bollenti. La controversa questione della pensilina di Isozaki, su cui, complici i ritrovamenti archeologici nell'area, pare che sindaco e ministro abbiano raggiunto un accordo; e inoltre la spinosa querelle intorno al parcheggio alla Fortezza.
«Oggi i nostri collaboratori -ha dichiarato il Ministro alla fine dell'incontro - ci hanno portato a conoscenza tutti i documenti relativi agli scavi e ai rilievi e ci hanno illustrato i sistemi di scavo vecchi e nuovi; sono dei risultati molto interessanti con nuovi studi che afferiscono a nuove aree e a nuovi progetti». «Io ho sempre considerato - ha detto il Ministro - lo sforzo progettuale estremamente apprezzato, basti pensare ai progetti che l'architetto sta facendo a Milano; lo sforzo meritevole degli studi che ha compiuto sulla pietra serena e sulle logge fiorentine, sul Brunelleschi. Tutto questo merita senza dubbio la nostra considerazione e certamente abbiamo il dovere di informare il progettista di queste nostre decisioni».
Su questo anche il sindaco si è dichiarato d'accordo. Insomma grande rispetto per il progetto ma i ritrovamenti archeologici rappresentano di fatto lo strumento per evitare la costruzione di una pensilina che non è mai andata giù al ministro. «Quello che sta emergendo, ha continuato Urbani, vale molto di più e va tutelato. Su questo siamo confortati da illustri studiosi fiorentini dove si mostra cosa si può valorizzare e come, cosa che per noi diventa un dovere e un obbligo». Intanto è partito il bando di gara sui Nuovi Uffizi appena pubblicato sulla Gazzetta ufficiale ed entro aprile apriranno i cantieri anche se nell'appalto è stata esclusa la parte archeologica . Si è costituito un gruppo di lavoro tecnico che seguirà l'attuazione dei Nuovi Uffizi in tutte le sue fasi. «Credetemi sulla parola, ha aggiunto Urbani, consideriamo questa vicenda degli scavi e della loro sistemazione come cosa delicatissima; i nuovi Uffizi vanno avanti a velocità sostenuta ma due sono le cose importanti da sottolineare: la valorizzazione di tutto ciò che è contiguo agli Uffizi e che riguarda il rapporto tra la Firenze rinascimentale e l'area medievale, anche attraverso uno strumento cui teniamo molto come una Fondazione di gestione. E inoltre, come punto altrettanto importante, la collaborazione dei tre livelli di governo, Ministero, Regione, Comune, con il coinvolgimento di tutti i potenziali mecenati, per un sano rapporto pubblico-privato che è indispensabile per un patrimonio come quello fiorentino». «Come dice Paolucci, ha concluso il Ministro, la Fondazione dovrebbe abbracciare l'intero "albero' del sistema museale di Firenze fatto dagli Uffizi, il Bargello, l'Accademia. Un "albero" che ci sta molto a cuore».



news

11-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 11 gennaio 2021

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

Archivio news