LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Monza. L’assessore: «In un ex capannone la futura Pinacoteca»
CORRIERE DELLA SERA cronacaMilano


MONZA — Dodici sale, mille metri quadrati di superficie espositiva, 3 mila metri quadrati di pareti e un grande soppalco centrale collegato al piano terra con una lunga scalinata: sono questi i numeri e alcune delle caratteristiche principali della futura Pinacoteca civica di Monza. Un progetto messo a punto dall'architetto Gae Aulenti per conto dell'amministrazione comunale nell'ambito del Piano integrato d'intervento mirato al recupero dell'ex tessitura Pastori e Casanova, un complesso industriale a poche centinaia di metri dalla Villa Reale e dalla Cappella Espiatoria.
Il piano di ristrutturazione, che prevede di sfruttare il capannone Nervi, è stato ultimato e i lavori, secondo l'assessore all'Urbanistica, Alfredo Viganò, dovrebbero partire entro il 2005. «Il nostro obiettivo è di realizzare una grande Pinacoteca con migliaia di metri quadrati a disposizione — spiega l'assessore —. L'ingresso, su via Dante, sarà caratterizzato da un porticato profondo cinque metri. Una volta dentro, a destra e a sinistra, i visitatori troveranno la caffetteria, il book-shop, la biglietteria, una sala congressi e una sala riunioni».
In totale, l'edificio conta quasi 4 metri quadrati di spazio, cui vanno aggiunti poco più di 3 mila e 500 metri quadrati di giardino collegati alla Cappella Espiatoria, che verranno sfruttati anche per mostre all'aperto e circa 200 metri di biblioteca, che verrà realizzata sul lato sinistro del capannone, accanto alla piazzetta che dividerà la futura Pinacoteca da un complesso residenziale.
«Tutto è stato progettato per lasciare in vista la struttura originaria del capannone realizzato negli anni Cinquanta—conclude Viganò —. L'elemento che forse più ogni altri contraddistingue il lavoro di recupero è il mantenimento della forma originaria della copertura: un reticolato di mattoni, rame e vetro che è stato valorizzato, ma non modificato, per lasciare filtrare quanto più luce naturale possibile. Inoltre, sotto l'edificio, verrà realizzato un parcheggio con circa 200 posti auto».



news

23-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 23 gennaio 2021

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news