LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

II soprintendente La Regina vittima illustre della legge 186
Salvatore Mastruzzi
Il Messaggero




LA LEGGE 186 del luglio scorso ha mietuto vittime illustri al ministero dei Beni Culturali. Questa legge consente a tutti i dipendenti statali di poter prolungare sino a 70 anni la permanenza sul posto di lavoro anche dopo il limite massimo attuale di 67 anni. Perch l'operazione possa attuarsi, quando necessaria allo scopo di continuare a fruire di professionalit particolarmente elevate, la legge pone essenzialmente una condizione: deve avvenire a costo zero con diminuzione del costo complessivo del personale di almeno il 5%, come poi stabilito dalla finanziaria 2005. Inoltre, chiede che l'operazione medesima venga programmata da un anno all'altro - cosa che al ministero di Urbani non stato fatto - proprio perch vi sia evidente pareggio tra il maggior costo dovuto al personale da pensionare che resta in servizio e il minor costo dovuto alla contrazione della spesa complessiva del personale.
La realt che, contrariamente a quanto ritiene il ministro Urbani, la proroga del servizio di un pensionando "eccellente" viene considerata dalla legge 186/2004 come nuova assunzione, con tutto quel che segue in materia di oneri per i prorogati. Il problema al ministero dei Beni Culturali si presenta per alcuni soprintendenti e famose personalit come Adriano La Regina, che da oltre trent'anni tutela egregiamente le bellezze di Roma antica, cui si aggiungono altri come la Petroli Profani direttrice degli Uffici, il dott. Milano direttore della biblioteca estense di Modena e l'architetta Dander del Servizio Ispettorato. La legge, per la sua attuazione, prevede un Regolamento ma il ministro Urbani ha proceduto con celerit, prima che venisse emanato dal ministero della Funzione pubblica, alla conferma dei suddetti professionisti: non c'era infatti molto tempo a disposizione perch, essendo la proroga subordinata alla richiesta dei singoli interessati mentre sono ancora in servizio, a luglio, quando uscita la legge, dovevano lasciare subito il ministero per raggiunti limiti di et vari soprintendenti tra cui appunto anche Adriano La Regina.
Il recente Regolamento, uscito forse con notevole ritardo rispetto alla legge, stato una doccia gelata per le conferme di Urbani: La Regina e gli altri non possono restare in servizio. Le loro proroghe sono da considerare vere e proprie nuove assunzioni e come tali soggette alle condizioni previste dalla legge. I1 ministro chiede che la Funzione Pubblica in sostanza riveda quanto affermato nella sua circolare perch, a suo dire, la proroga di funzionali in et di pensione non dovrebbe essere considerata nuova assunzione. Cos non pu essere, a meno che si cambi la legge di cui la circolare ha solo funzione attuativa. Il problema politico, non interpretativo.



news

03-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 3 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

Archivio news