LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

TOSCANA - Fotovoltaico, comitati all’attacco
VENERDÌ, 09 DICEMBRE 2011 IL TIRRENO - Grosseto



Volantino con 10 domande al Pd per Aratrice: «Distruggete la zona»



Arrivano da “Val di Farma” e da “Esoride”: «Favorite la speculazione e danneggiate l’ambiente»

ROCCASTRADA. Ormai comitati e movimenti che contestano l’impianto fotovoltaico dell’Aratrice hanno messo nel mirino l’amministrazione comunale di Roccastrada e il Pd. Da qualche giorno nel capoluogo e nelle frazioni, a Grosseto, a Braccagni, a Civitella e Paganico circola un volantino nero.
Contiene dieci domande rivolte a Giancarlo Innocenti, sindaco di Roccastrada, e alla sua giunta. Lo firmano Val di Farma ed Esoride, comitati che ben conoscono la vicenda di questo megaimpianto, da 100 ettari, che potrebbe sorgere nella piana attraversata dal Gretano.
Ecco le dieci domande rivolte al primo cittadino.
1) Perché volete favorire la speculazione di un solo “imprenditore”, anzichè aiutare gli agricoltori ad installare piccoli impianti fotovoltaici che porterebbero un’integrazione al loro reddito, come peraltro indicato dalle direttive regionali?
2) Perché volete distruggere il turismo locale che è fatto soprattutto di territorio agrario integro con un alto valore paesaggistico? Il paesaggio non è guardare una cartolina, ma è vivere la sua bellezza diffusa.
3) Perché volete privare un territorio pianeggiante e irriguo, il cui nome richiama proprio il suo alto valore rurale, della sua potenzialita’ agricola? Presto il cibo sarà un’emergenza e gli agricoltori sono il primo baluardo nella difesa del suolo.
4) Perché non avete voluto coinvolgere e informare i cittadini su una decisione così gravosa per il territorio, comunicando solo a giochi fatti? Il territorio non è degli amministratori, ma di tutti gli abitanti, di oggi e di domani.
5) Perché il vostro partito, il Pd, in un momento in cui c’è tanta necessità di trasparenza e di etica, tollera il grave conflitto di interessi per cui il segretario comunale è anche firmatario di questo progetto?
6) Siete disposti ad assumervi la responsabilità, anche personalmente, che il lavaggio ciclico dei pannelli, previsto dal progetto, non andrà ad inquinare la falda acquifera presente nel sottosuolo?
7) Siete disposti ad assumervi la responsabilità, anche personalmente, che il calore di 70º prodotto dai pannelli, per un’estensione di cento ettari non modificherà il microclima della zona, con conseguenze su coltivazioni, allevamenti, flora e fauna selvatica?
8) Siete davvero sicuri di potervi fidare delle promesse di un imprenditore che dopo aver acquisito la Isi di Scandicci (ex Elettrolux) tramite la Valerio Maioli Group (oggi in liquidazione) - promettendo di risollevarne le sorti - dopo pochi mesi ha fermato gli impianti e mandato tutti in cassa integrazione?
9) Siete davvero sicuri che non si riproporrà una vicenda simile a quella della miniera di caolino di Piloni, che nel 1999 prometteva occupazione e sviluppo turistico? I risultati? Occupazione zero, turismo zero, rovina del territorio dieci e lode.
10) Infine non pensate che il mega impianto contrasti con i buoni propositi di “puntare su fonti rinnovabili diffuse nel rispetto del territori, di seminare democrazia energetica, di fermare il consumo del suolo, di promuovere agricoltura di qualità e turismo sostenibile, di difendere la bellezza”? Perché questi obiettivi fanno parte del manifesto programmatico per la “Ricostruzione in nome del popolo italiano” presentato dal Pd il 5 novembre scorso. Ma forse a Roccastrada non è arrivato. (gb)




news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news