LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Cemento selvaggio a Ischia e Procida, nuova raffica di sequestri
Massimo Zivelli
Il Mattino - Napoli 25/11/2011

Il blitz Ventisei persone denunciate sigilli a immobili per quattro milioni

Mattone selvaggio, sulle isole scattano nuovi sequestri. A Ischia e Procida, ben ventisei sono state le persone denunciate alla Procura della Repubblica per reati contro l'ambiente, dai carabinieri della compagnia isolana. Quattro milioni di euro, la stima del valore commerciale che sul mercato avrebbero gli immobili illegali per i quali sono stati predisposti nella giornata di ieri sigilli. E nonostante vi sia la certezza definitiva che non ci potranno essere nuovi condoni o sanatorie, sulle isole non sembra arrestarsi il fenomeno del cemento selvaggio. Dall'inizio dell'anno sono circa 170 gli autori di abusi denunciati dai carabinieri alla Procura della Repubblica. Una lista sicuramente inferiore - sotto il profilo numerico - al passato, ma che comunque si va ingrossando mese dopo mese. Cantieri non autorizzati continuano a spuntare come funghi sul territorio ed inesorabilmente finiscono nella rete dei controlli predisposti dai carabinieri, grazie anche al monitoraggio aereo effettuato dagli elicotteri del nucleo operativo di Pontecagnano. Sempre più si tratta di ampliamenti eseguiti su cubature già esistenti, piccoli nelle dimensioni dunque, ma non per questo meno dannosi sotto il profilo dell'impatto ambientale e paesaggistico. Ampliamenti strutturali non autorizzati, che hanno fatto scattare subito l'ennesimo blitz dei carabinieri. Circa una cinquantina i militari, coordinati dal capitano Melissa Sipala, che ieri sulle due isole hanno battuto il territorio palmo a palmo. Interventi mirati e precisi, che hanno consentito come sempre in poche ore di chiudere la rete dei controlli ed operare i sequestri nei territori dei comuni di Ischia Porto, Casa-micciola, Forio, Barano e Procida. Il totale dei metri quadri sottoposti a sequestro questa volta è di circa 4500, il triplo di quelli sottoposti a sigilli nell'ultimo blitz risalente al settembre scorso. Si registra dunque negli ultimi due mesi una tendenza al rialzo nel ricorso al mattone selvaggio, nonostante la minaccia delle demolizioni. Anche i numeri di questi ultimi sequestri evidenziano la ostinata sopravvivenza del più diffuso fenomeno di malcostume che si registra sulle isole, dove quello dell'abusivismo edilizio resta saldamente al primo posto fra i reati più comuni, con in media un cittadino denunciato e mandato a processo ogni sei abitanti. Una media che si alza notevolmente, se si guarda al dato di quanti non risiedono direttamente sull'isola, ma che da queste parti posseggono una villa o una casa delle vacanze, a dimostrazione del fatto che l'abusivismo non è un vizio di esclusiva pertinenza degli isolani. Per tutti questi interventi finiti sotto sequestro, adesso verranno adottate dai comuni le procedure per attivare la demolizione ad horas ed il ripristino dello stato dei luoghi.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news