LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Roma. Cartelloni, via all'offensiva
Franco Pasqualetti
Leggo – Roma 22/11/2011

Offensiva del Campidoglio: rimosse le pubblicità abusive
Da ieri mattina all'alba le squadre del Campidoglio sono all'opera per combattere il fenomeno dei cartelloni abusivi. Il debutto di carrigru e operai c'è stato in uno dei territori più colpiti dall'abusivismo pubblicitario: l'XI municipio. In particolare in piazza Meucci e viale Marconi. A fine giornata sono stati 35 gli impianti fuorilegge demoliti. «Entro fine anno il nostro obiettivo e rimuovere mille strutture», dice l'assessore al Commercio, Davide Bordoni. Nei prossimi giorni le operazioni di bonifica toccheranno le consolari e le strade a scorrimento veloce del Comune.

Sono arrivati all'alba. Con carrigru, frullini e fiamme ossidriche. Più di 20 uomini dell'Ufficio affissioni - in collaborazione con il Gssu (gruppo sicurezza sociale urbana) della Polizia locale di Roma Capitale, il Nucleo antiabusivismo e il Nucleo decoro - hanno dato inizio all'offensiva contro i cartelloni abusivi. Una guerra iniziata in uno dei territori più colpiti dal fenomeno: l'XI municipio. E così da piazza Meucci a viale Marco-ni la maxi coalizione voluta dall'assessore Bordoni ha abbattuto 35 impianti fuorilegge. Oggi il programma prevede la rimozione di altri 40 tabelloni pubblicitari. Ma il cammino è lungo: dopo l'operazione nell'XI Municipio, gli interventi andranno avanti sul resto del territorio cittadino, con l'eliminazione delle strutture più pericolose contenuti in una lista di oltre 1.000 cartelloni sanzionati o dichiarati decaduti dall'Ufficio affissioni. In questo elenco rientrano gli impianti pubblicitari segnalati dai cittadini (con una email all'indirizzo dedicato: segnalazioni. affissioni@comune.roma.it) e gli impianti oggetto delle quotidiane verifiche effettuate dagli agenti della Polizia Municipale. La rimozione - che costerà 300.000 euro - andrà avanti fino alla fine dell'anno con l'impiego di 4-5 squadre operative di intervento ogni giorno. Alle operazioni di ieri hanno assistito l'assessore alle Attività produttive, Davide Bordoni, il comandante del nucleo antiabusivismo, Antonio Di Maggio, e il comandante della sezione affissioni del Gssu, Maurizio Maggi. Tutti in prima linea per combattere uno dei mali storici della Capitale. Ma quali saranno le prossime tappe del tour? Si bonificheranno tutte le consolari all'interno del territorio del Comune di Roma: in primis Nomentana, Aurelia, Tiburtina. Poi sarà la volta di arterie ad alto scorrimento, come Tuscolana, Casilina, Cristoforo Colombo, Palmiro Togliatti, Boccea, Collatina. La palla passerà poi a tutti i micro-insediamenti - in particolare a ridosso di zone commerciali - nei vari quartieri. I tempi sono ristretti (appena 60 giorni) ma l'ordine del sindaco Alemanno è stato perentorio: ripulire le strade in maniera radicale e con la massima velocità. Anche la Provincia non starà a guardare e procederà sui territori di competenza ad una campagna di bonifica.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news