LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

TORINO - Lallarme maltempo. "Senza risorse, emergenza continua"
MARIACHIARA GIACOSA
LUNED, 07 NOVEMBRE 2011 LA REPUBBLICA - - Torino




Lappello di Saitta al capo della protezione civile: servono 530 milioni


Il presidente: "Il nostro un territorio fragile, va messo in sicurezza"


Servirebbero 528 milioni per mettere in sicurezza da frane e crolli le vallate intorno a Torino. il conto che il presidente della Provincia di Torino, Antonio Saitta, ha presentato al responsabile nazionale della Protezione civile, Franco Gabrielli, arrivato ieri mattina a Torino per seguire da vicino landamento dellalluvione che da tre giorni preme sul Piemonte. Il nostro un territorio fragile - ha spiegato Saitta - ogni volta che siamo in emergenza si promettono risorse e aiuti, che per poi non arrivano. Avremo guai fino a quando non il territorio non sar messo in sicurezza. Il riferimento soprattutto alle valli Pellice e Germanasca, che negli ultimi anni sono state pi colpite da alluvioni e devastazioni. Sono territori fragili - ha illustrato Saitta - che hanno bisogno di interventi sui versanti e sulle infrastrutture. La prova, se servisse, anche nelle cronache di ieri. Sono isolati da ieri mattina i Comuni di Prali, Massello e Salza, per la chiusura di due strade statali. Ed stato riaperto solo in serata, sotto il monitoraggio della protezione civile, il ponte sul fiume Pellice a Garzigliana, sulla statale che collega Pinerolese e Cuneese.
Dopo lalluvione del 2009 che ha fatto quattro morti in Val Pellice la Provincia ha scritto un piano di messa in sicurezza. Solo dal punto di vista delle acque servono 11 milioni. Ne abbiamo appena 5. In queste condizioni chiaro che qui ogni pioggia diventa emergenza. Dove invece sono arrivati i soldi e si sono fatti gli interventi le cose sono andate diversamente. Nel Canavese ad esempio: per mettere in sicurezza il nodo di Ivrea sono stati spesi quasi 30 milioni. Abbiamo tutti i progetti - ha concluso Saitta - ma serve un piano serio di investimenti, perch alle necessit storiche da domani si aggiunger il conto dei danni di questa ennesima calamit.
Una situazione che Gabrielli ha assicurato di conoscere bene sia per quanto riguarda il Piemonte, sia per molte altre zone dItalia. Il nostro un territorio - ha sottolineato - che ha subito comportamenti scorretti, sia da parte delle istituzioni sia dei cittadini, con cementificazioni e costruzioni fatte dove non si doveva costruire.
Gabrielli ha elogiato il sistema di gestione e prevenzione dellemergenza messo in campo dal Piemonte e ha richiamato lurgenza di una sorta di nuovo patto sociale tra le istituzioni e la gente che deve informarsi e tenere comportamenti quanto pi volti ad autoproteggersi. Per il numero uno della Protezione civile questo non vuol dire arrangiarsi, ma mettere in pratica la pi elementare e efficace nozione di protezione civile: Se io mi metto in pericolo - ha spiegato - non c dispositivo di sicurezza che possa evitare situazioni di rischio. Nel 1800 nessuno guardava prima di attraversare la strada, oggi lo fanno tutti. Se cominciassimo ad avere lo stesso atteggiamento per quanto riguarda i rischi del territorio non conteremmo sempre morti, feriti e danni.
Anche il presidente Cota ieri ha fatto lennesimo appello ai cittadini perch si informino e siano prudenti. Il sistema regge quando tutti collaborano e si tengono al riparo dai pericoli: la protezione civile siamo tutti noi ha sottolineato il governatore.



news

18-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 agosto 2019

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

Archivio news