LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

TOSCANA - In vendita la storica villa De Viti allAbetone
SAURO ROMAGNANI
MARTED, 04 OTTOBRE 2011 IL TIRRENO Pistoia





Il sindaco: Vorremmo comprarla, ma 1,5 milioni sono troppi

ABETONE. La bellissima villa De Viti in stato di abbandono sopra alla frazione di Cecchetto. Il comune vorrebbe recuperarla per restituirla a nuova vita ma... Lamministrazione comunale sarebbe interessata allacquisto, per evitare che in essa vengano costruiti appartamenti, ma il prezzo richiesto di 1,5 milioni di euro, dagli attuali proprietari, una somma troppo elevata per le possibilit del Comune. Se lattuale propriet rivedr la propria richiesta ne potremo anche riparlare dice il sindaco di Abetone Giampiero Danti.
Davvero una bella villa la cui costruzione risale ai primi anni del 900. Fu fatta edificare dai marchesi De Viti, residenti a Roma, che solitamente labitavano nel periodo estivo. I marchesi avevano labitudine di villeggiare allAbetone anche prima di realizzare la bella villa, costituita di tre edifici, e posta in una fitta foresta. Inoltre questa residenza montana era costantemente frequentata da nobili italiani e stranieri ed anche da un personaggi storici fra cui ricordiamo Umberto Zanotti Bianco uomo di grande cultura, archeologo, meridionalista e ambientalista. Alcuni abetonesi ricordano ancora che quando veniva allAbetone era sorvegliato da agenti in borghese, perch contrario al regime fascista. Dopo il secondo conflitto mondiale, la villa, fu abitata, sempre in estate, da una delle tre figlie del marchese, Lucia. La nobildonna si dedicava alla cura dei bambini poliomielitici, portandoli in vacanza allAbetone, dove studiavano, e si sottoponevano alle prime cure omeopatiche di cui la marchesa era una fervente sostenitrice.
Durante il corso della seconda guerra mondiale, nel 1943, vi si stabil il comando tedesco. Sono ancora in molti in paese a ricordarsi ancora della figura imponente del maresciallo Kesserling. Attualmente la villa che un tempo fu dei marchesi De Viti appartiene alla Fondazione Le Costantine (con sede a Casamassella, in provincia di Lecce).
Questa villa non soltanto storica, ma ha fatto la storia del paese di Abetone dice Enrica Zanni, imprenditrice ed ex amministratore del comune, che prosegue: Nel periodo che la villa era abitata dai marchesi De Viti era un punto di ritrovo per moltissimi cittadini romani appartenenti a ceti elevati. Ora si trova in uno stato di abbandono, ma si possono vedere ancora bene le bellezze che la caratterizzano, a partire dagli ampi saloni interni o dal magnifico tennis ospitato nel parco. Oppure salendo sulla Torretta, dalla finestra possibile vedere da un lato il Monte Gomito e dallaltro il Monte Gennaio. Una vista straordinaria. Sono daccordo con chi pensa che non ci si debbano realizzare appartamenti. Abetone ha bisogno di altro. Ha bisogno per il proprio sviluppo di ricettivit. Si deve pensare ad un utilizzo come, ma solo un esempio, ad un bed & breakfast, ma anche ad altro che la possa far vivere come per il passato. Piena di vita. E poi devo dire che in qualche modo a questa villa ci sono anche legata perch stato il mio bisnonno Ferdinando Petrucci, detto Nandella, e suo fratello a costruirla ai primi del 900. Per loro fu unimpresa fallimentare perch fecero male i conti e per pagare i debiti contratti durante i lavori di costruzione, furono costretti a vendere la propria casa.



news

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

20-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 20 agosto 2019

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

Archivio news