LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Lo stagno dei milioni per un parco a met. Altro maxi finanziamento per Molentargius: ecologisti in trincea
Andrea Deidda
Metro Cagliari, 6 luglio 2011

AMBIENTE. Molentargius, pioggia di milioni per il parco incompiuto. La Regione d il via libera ad un progetto di riqualificazione del compendio Molentargius-Saline che prevede uno stanziamento di circa 37,5 milioni di euro. Divergono gli ambientalisti del Gruppo d'Intervento Giuridico: "negli anni spesi tanti soldi, rimangono problemi di gestione e abusivismo". Serviranno altri soldi per sollevare le sorti del parco di Molentargius? Giorgio La Spisa, assessore regionale alla Programmazione, assicura: Quello della Regione un intervento finalizzato a valorizzare al massimo un compendio naturalistico di straordinario valore che pu avere una importantissima ricaduta per l'intera Area Vasta". E' questa la conclusione del tavolo tecnico al quale hanno partecipato sindaci e amministratori locali.

Un vertice decisivo. Dall'incontro emersa l'approvazione di un progetto per la riqualificazione ed il risanamento dell'area mediante un finanziamento di enti pubblici (20 milioni da parte della Regione) e privati per un totale pari a 37 milioni e 520 mila euro. Secondo Stefano Deliperi del Gruppo di Intervento Giuridico, associazione che da anni si occupa del tema, potrebbero non servire: "Oggi come oggi il parco in una situazione difficile, non ci si mai preoccupati dell'abusivismo edilizio. Nella zona di Medau su Cramu ad esempio ci sono circa 190 costruzioni abusive, inoltre molte aree che dovrebbero essere aperte per le visite naturalistiche sono chiuse. Bisogna risolvere i problemi di gestione dell'area. Tra l'altro - prosegue Deliperi - il parco nella situazione attuale vive solo di finanziamenti pubblici e presenta costi non indifferenti". L'attuale presidente del Consorzio, Mauro Contini, invece punta sui fondi: "Uno degli obiettivi fondamentali, soprattutto per un'area di particolare pregio come questa, individuare e attivare tutti i possibili canali di finanziamento".

L'area protetta.Il parco naturale di Molentargius che copre un'area di circa 1400 ettari nasce nel 1999 grazie ad una legge regionale che lo da in gestione ad un consorzio di enti locali: Provincia e comuni di Cagliari, Quartu S. Elena, Quartucciu, Selargius. Nei piani le finalit della sua istituzione dovrebbero essere la gestione dell'ecosistema Molentargius-Saline, la conservazione e valorizzazione delle aree naturali e storiche, lo sviluppo delle attivit economiche in particolare quelle legate alla produzione del sale. Gi nel 2009 il Gruppo di Intervento Giuridico aveva parlato di discariche abusive e abusi edilizi "nonostante ingenti investimenti di denaro pubblico per opere di risanamento e manutenzioni". Per uno stagno costato troppi milioni, per dare pochi servizi a cittadini e turisti.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news