LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Cremona. Strada sud, s pesante. Dalla Soprintendenza parere favorevole al progetto
Gilberto Bazoli
La Provincia - Cremona 20/8/2011

Un'iniziativa del costo di 15 milioni di euro sulla quale c' molta polemica

CREMONA Un punto per la Strada sud. La Soprintendenza per i Beni architettonici e paesaggistici di Brescia ha espresso parere favorevole al progetto preliminare. Con una prescrizione: Dovranno essere posti particolare cura, riconoscimento, salvaguardia e tutela dei diversi manufatti di interesse storico intercettati dal percorso.
Parere favorevole al progetto preliminare presentato dal Comune. Dovranno essere tutelati i manufatti di interesse storico lungo il percorso. In particolare, il ponte sul Cavo Cerca e quello sul Canale Morta

Un punto per la Strada sud. La Soprintendenza per i Beni architettonici e paesaggistici di Brescia ha espresso parere favorevole al progetto preliminare della parallela di via Giordano. Il via libera reca la data del 7 luglio ed stato trasmesso al Comune il 13, ma la notizia circolata solo nelle ultime ore. La Soprintendenza, a dicembre, aveva espresso un primo giudizio di massima positivo sullo studio di fattibilit. Gli ingegneri di Centro padane, che stanno lavorando a stretto contatto di gomito con la giunta, avevano predisposto alcuni possibili tracciati della Strada sud. Dal Comune si era detto a chiare lettere di preferire quello pi vicino all'abitato. Una valutazione condivisa dalla Soprintendenza, che in quell'occasione aveva commentato: Si concorda con la preferenza espressa da questa amministrazione con la preferenza per la soluzione prossima alla citt. Sulla base di queste considerazioni, i tecnici di Centro padane hanno elaborato il progetto preliminare (approvato il 1 giugno dalla giunta), che affina quell'unica soluzione del tracciato meno lontano dalle case. A quel punto il progetto preliminare stato presentato al soprintendente Andrea Alberti, che, come si diceva, ha ora dato parere favorevole alla realizzazione dell'infrastruttura. Con una prescrizione: Dovranno essere posti particolari cura, riconoscimento, salvaguardia e tutela dei diversi manufatti di interesse storico intercettati dal percorso della Strada sud. In particolare, si raccomanda attenzione per due di quei manufatti: il ponte sul Cavo Cerca e il ponte sul Canale Morta. Inoltre, la Soprintendenza chiede di avere maggiori informazioni, con la relativa documentazione, sul tratto in galleria di un tratto dell'arteria. Si tratta del segmento pi delicato dal punto di vista ambientale, quello che unisce via san Rocco e l'ospedale, la rotatoria tra via Giuseppina e viale Concordia. A settembre, come si impegnata a fare accogliendo la richiesta del Partito democratico, l'amministrazione far partire una serie di verifiche sui flussi reali del traffico in via Giordano e su quelli che potrebbero essere attratti dalla Strada sud per aggiornare gli studi condotti negli ultimi anni. Dopo di che, si dovrebbe passare dal progetto preliminare al progetto definitivo. Anche per quello ovviamente sar necessario il benestare della Soprintendenza. La Strada sud ha una larghezza complessiva di 8250 metri suddivisa in due corsie di 3,25 metri ciascuna. Il progetto si suddivide in quattro possibili stralci: tratto A-B, da via del Sale fino a via Bosco; tratto B-D, da via Bosco a via san Rocco con riqualificazione di via Diritta; tratto E-F, da via san Rocco fino alla rotatoria tra via Giuseppina e viale Concordia; tratto G-H, dallo svincolo della "tangenzialina" all'ingresso del termovalorizzatore. I mezzi potranno circolare ad una velocit non superiore ai 70 chilometri all'ora. Costo previsto quasi 15 milioni di euro.

Un intervento che divide
Un'opera che ha fatto nascere un comitato del s e uno del no. Il Comitato del no ha raccolto tremila firme, il Comitato del s deciso a passare al contrattacco e si gi mobilitato su Facebook. La Strada sud divide. Le prime adesioni alla petizione contro il progetto sono state presentate al sindaco il 18 luglio, insieme con una dettagliata analisi contenente obiezioni e proposte hanno detto i promotori del Comitato del no. Presto verranno depositate le altre firme aggiuntesi in queste settimane e quelle che si aggiungeranno nelle prossime. La consegna potrebbe avvenire il 12 settembre, in occasione del primo consiglio comunale dopo la pausa estiva. Abbiamo incontrato spesso persone che non avevano mai sentito parlare di Strada sud - hanno aggiunto i contras -. Il dato pi significativo che non stiamo facendo fatica a raccogliere tutte queste firme. Opposte le valutazioni del Comitato del s. Siamo prigionieri del traffico in via Giordano, che diventata la vera circonvallazione sud della citt. Non si possono aprire le finestre, attraversare la strada impossibile, non ne possiamo pi. Aspettiamo la Strada sud, che l'unica alternativa possibile dal 1930: tutte le amministrazioni comunali l'hanno promessa. Compresa la giunta Perri, che l'ha inserita nel suo programma elettorale: ora di passare dalle parole ai fatti. I pro Strada sud sono pronti a passare all'attacco anche con una contro-petizione: un banchetto a breve davanti all'ospedale, altri in via Giordano.



news

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

20-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 20 agosto 2019

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

Archivio news