LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Veneto, 7 su 20 gli enti da eliminare
al. va.
Gazzettino - quotidiano del Nordest 19/8/2011

CIAMBETTI: Norma discutibile, si taglia chi ha amministrato bene
GIORGETTI Troveremo altre soluzioni ma serviranno le risorse

VENEZIA - Sono sette gli enti strumentali della Regione Veneto, su un totale di 20, destinati a essere cancellati. L'elenco ufficioso, anche perch il decreto legge varato dal governo la scorsa settimana si presta a diverse interpretazioni, tanto che la settimana prossima si terr a Roma una riunione degli assessori regionali per avere lumi in merito. La manovra anticrisi, infatti, prevede la soppressione degli enti pubblici non economici che abbiano meno di 70 dipendenti. Ma non chiaro - e su questo le Regioni chiederanno spiegazioni - se nel conteggio della pianta organica vadano considerati anche i lavoratori assunti con contratto a tempo determinato. Non solo: la norma gi stata contestata, lo stesso ministro Giancarlo Galan ha annunciato un emendamento per "salvare" i mini enti. E quindi non si sa se, nel lungo iter parlamentare e nella annunciata manovra emendativa, questa norma rester effettivamente. Per quanto riguarda la Regione Veneto, comunque, gli enti sopprimibili con meno di 70 dipendenti sarebbero solo 7 su un,totale di 20: l'Istituto Regionale Ville Venete IRVV (circa 17 dipendenti), Veneto Lavoro (circa 50), ARSS Agenzia Regionale Socio Sanitaria (circa 20), Esu di Venezia (circa 40), Esu di Verona (circa 30), Scuola Regionale Veneta per la Sicurezza e Polizia Locale (un paio di dipendenti), Centro Regionale di Studi e Formazione in materia di Protezione civile di Longarone (neanche una decina di dipendenti). Escluso il taglio dell'Esu di Padova, ha dotazione organica di 251 dipendenti. Salvi tutti gli altri, da Avepa all'Aipo (l'agenzia interregionale per il Po) . E le funzioni di quegli enti, ammesso che vengano davvero soppressi, chi le svolger? La Scuola di polizia, ad esempio: chi far i corsi per i vigili? Troveremo altre soluzioni - dice l'assessore Massimo Giorgetti - ma bisogner vedere se ci saranno le risorse. Roberto Ciambetti, l'assessore al Bilancio che sta seguendo la manovra, non nasconde lo scetticismo: Questa norma che taglia gli enti con meno di 70 dipendenti quantomeno discutibile. Qui in Veneto sono enti piccoli ma che funzionano e hanno lavorato bene, dosando anche le assunzioni. Forse sarebbe stato preferibile puntare l'attenzione su quegli enti che si sono ingigantiti soprattutto come pianta organica.



news

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

13-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 settembre 2019

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news