LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

ROMA - La protesta. Colosseo, Idv denuncia: "Vogliono svenderlo"





Si tenuta oggi ai piedi dello storico monumento la conferenza stampa indetta dallItalia dei valori contro laccordo che affida a Della Valle la sponsorizzazione dei lavori di restauro. I dubbi del partito sulla legittimit del patto e sulle conseguenze per lerario. Donadi: In atto un magna magna a spregio del pubblico interesse

Unoperazione di pura svendita e dismissione di competenze che consegna nelle mani dei privati un immenso patrimonio artistico e culturale. la denuncia dellItalia dei Valori di Antonio Di Pietro, che sulla sponsorizzazione dei lavori di restauro del Colosseo, affidata alla Tods di Diego Della Valle, vuole vederci chiaro. Questa mattina, una delegazione dellIdv si riunita ai piedi del gigante buono per annunciare il ricorso allAutorit di Vigilanza dei Contratti Pubblici in vista della valutazione di legittimit dellaccordo con limprenditore marchigiano. Per i dipietristi, quella in atto, unoperazione condotta esclusivamente a fini commerciali, che in barba alla normativa vigente e a scapito dellinteresse pubblico, far fare grossi profitti al privato.

Il patto firmato, in data 21 gennaio 2011, fra la Tods spa, la Soprintendenza Archeologica di Roma e il Commissario Straordinario per gli interventi sulle aree archeologiche di Roma e Ostia, consente allo sponsor di costituire unassociazione che potr registrare e utilizzare, in esclusiva mondiale e a tempo indeterminato, un logo con limmagine del Colosseo in maniera denunciano i dipietristi - del tutto svincolata dalliniziativa di restauro. Un particolare che larticolo 120 comma 2 del Codice Beni Culturali non prevede e che a fronte di un contributo iniziale da parte della societ, di soli 25 milioni di euro (tasse incluse), permetterebbe allo sponsor di incassare ingenti somme di denaro. Se a questo poi si aggiunge la possibilit di dare vita a un centro per i servizi di accoglienza con area ristoro e attivit commerciale, la posta in gioco diventa ancora pi alta, ha chiosato la consigliera alla Regione Lazio, Giulia Rodano. In questo modo precisa non solo si svende limmagine di un gran pezzo del nostro patrimonio artistico e culturale, che andrebbe tutelato secondo Costituzione, ma anche la sua stessa gestione.

Da un lato, dunque, lincapacit di valorizzare beni culturali di inestimabile valore per il paese e dallaltro la poca trasparenza nelle procedure amministrative. Governo e Comune ha denunciato il capogruppo dellIdv alla Camera dei Deputati, Massimo Donadi - si sono mossi con uningiustificabile opacit nel fare questa convenzione. Della Valle spiega ha bypassato la gara pubblica facendo la propria offerta in una trattativa privata che non chiarisce il ruolo degli enti pubblici. Per esempio, non si dice se Comune, Provincia, Regione e Stato dovranno versare a Della Valle un corrispettivo monetario per tutte le volte che useranno limmagine del Colosseo, come nel caso del logo che apparir sui biglietti dingresso, stimati in oltre cinque milioni. Altro che magnate, affermano riferendosi allimprenditore, patron tra laltro della Fiorentina. Se lo fosse veramente incalza Donadi - avrebbe fatto come la Hewlett-Packard, la grande azienda informatica che oggi sta finanziando con 200 milioni di euro propri la ricostruzione delle rovine di Ercolano, senza nessuna contropartita, senza nessuna pubblicit e soprattutto senza nessuna connivenza poco chiara con questo governo e questa amministrazione cittadina. Per il capogruppo Idv alla Camera dei Deputati, qui c solo un magna magna a spregio del pubblico interesse. Ma nessuno, a parte pochi, sembra volersene accorgere. Stupisce ha ammiccato il segretario romano dellIdv, Roberto Sold che Comune e Regione siano rimasti silenti di fronte a questa situazione inaccettabile. Eppure c poco da fare: i beni culturali, al pari di acqua e ambiente, sono costituzionalmente tutelati e considerati beni comuni. Proprio per questo motivo hanno affermato in chiusura noi, come Italia dei Valori, ci impegniamo fin da ora a contrastare qualsiasi tentativo di privatizzazione dei beni culturali. Lo abbiamo fatto per lacqua e continueremo a farlo anche per il Colosseo, come per il resto del patrimonio monumentale italiano.
di Eleonora Farnisi

http://www.paesesera.it/Cronaca/Colosseo-Idv-denuncia-Vogliono-svenderlo


news

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

13-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 settembre 2019

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news