LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Un futuro per Alba. Fucens
e.b.
Il Centro 19/7/2011

Massa d'Albe. Ecco la replica dopo le accuse di De Zanet (Sogni in musica)
La Soprintendenza: area valorizzata, non in abbandono

MASSA D'ALBE. La Soprintendenza per i beni archeologici d'Abruzzo risponde alle accuse di Angelo De Zanet (associazione Sogni in musica) sullo stato del sito di Alba Fucens, chiarendo l'iter che l'Ente sta seguendo per la conservazione e la tutela della colonia romana. Nel sito romano di Alba Fucens sono attualmente in corso, sotto la direzione e con fondi della Soprintendenza lavori di scavo archeologico e di sistemazione dell'area, ha precisato Andrea Pessina, soprintendente per i Beni archeologici, in modo da poter consentire una migliore fruizione del sito, che ha sofferto dell'assenza di interventi nello scorso anno. Secondo la Soprintendenza per i beni archeologici d'Abruzzo definire miserabili le condizioni di Alba Fucens non corrisponde a verit. L'attuale sistemazione, decorosa e accogliente, il frutto di un lavoro quotidiano reso per particolarmente gravoso dalla posizione dell'area archeologica, a mille metri di altitudine, che non facilita certo la conservazione dei resti antichi, mentre li sottopone a una continua usura come mostrano i restauri del secolo scorso che ormai reclamano nuovi ed estesi interventi, in parte gi avviati. L'attacco di De Zanet quindi per la Soprintendenza inopportuno perch accusa l'Ente di spoliazione del patrimonio di Alba Fucens a danno delle popolazioni locali. In realt, continua il soprintendente Pessina, proprio grazie a questa ricerca scientifica e all'impegno di studiosi provenienti da ogni parte d'Italia e dall'estero che oggi la localit nota a livello nazionale e costituisce un'occasione fondamentale di crescita culturale e di arricchimento per le comunit locali e per i visitatori. Pertanto le scoperte degli ultimi giorni, per la qualit dei reperti rinvenuti, rivestono una particolare importanza per la ricostruzione delle vicende storiche dell'antica citt e non l'ennesima occasione di furto da chi ha il non facile compito di assicurare la salvaguardia del patrimonio archeologico d'Abruzzo. Le noti dolenti ovviamente non mancano e anche i responsabili della Soprintendenza d'Abruzzo ammettono che a fronte di ripetute e continuative attivit di ricerca e tutela svolte il sito soffre della mancanza di adeguate politiche di promozione, azioni per le quali il codice per i beni culturali consente partecipazione degli enti locali e dei privati. Bench l'attenzione del pubblico nei confronti del sito sia costante in Abruzzo, non mai pervenuta alcuna proposta concreta dai soggetti interessati ad affiancare l'impegno della Soprintendenza, in una prospettiva di collaborazione e condivisione non solo dei meriti e dei risultati, ma anche degli oneri e delle responsabilit.



news

23-06-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 23 giugno 2019

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

Archivio news