LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

SICILIA - Notifica del vincolo con 19 anni di ritardo, gli eredi del barone aspettano il Tar
Mario Barresi
LA SICILIA Luned 11 Luglio 2011





Nostro inviato
Scicli.Il sindaco nel suo gabinetto. Che poi uno sgabuzzino di tre metri per due. "Sfrattato" dalla sua meravigliosa stanza tardo-barocca a causa della continua invasione dei turisti, bramosi di foto-ricordo nell'ufficio dove il Montalbano televisivo riceve i cazziatoni del questore Luca Bonetti Alderighi. Tanto pi che con quell'identit - si chiama Giovanni Venticinque - il primo cittadino di questa citt incantevole sembra proprio essere nato per vivere nelle pagine di Andrea Camilleri. Subito dopo l'elezione - si sfoga Venticinque - ho provato a far convivere il ruolo di sindaco con la stanza assegnata, ma dopo poche settimane ho dovuto gettare la spugna. Amministrare in mezzo ai flash dei turisti impossibile.
E il sindaco "prigioniero" dei turisti in municipio un po' il simbolo grottesco della citt dei paradossi. Scicli. Raggiante di Barocco e immersa in uno scrigno di tesori, vive una giovinezza catodica grazie ai cosiddetti "luoghi di Montalbano". Una luce talmente accecante da creare un oscuro cono d'ombra. Che magari non riesce a coprire il Barocco "griffato" Unesco. Ma che distoglie l'occhio dei turisti - e soprattutto delle istituzioni - da una lunga lista di siti tanto unici quanto abbandonati.
Il primo pensiero per la fornace Penna. Un capolavoro in riva al mare di contrada Pisciotto a Sampieri, frazione sciclitana. Un sito che prima di essere - tanto per restare in argomento - la mannara del Montalbano di mamma Rai oggi soprattutto una delle pi rare testimonianze di archeologia industriale rimaste in Sicilia. Una basilica laica in riva al mare, la defin Vittorio Sgarbi. Gi, perch questa maestosa ex fabbrica di laterizi (risalente ai primi del '900 e "figlia" del talento dell'ingegnere Ignazio Emmolo) che dava lavoro a cento bambini-operai, nonostante il disastroso incendio doloso del 24 gennaio 1924 e i seguenti decenni di abbandono, resta un sontuoso simbolo dell'ingegno umano.
Tanto meravigliosa che qualcuno - ovvero i legittimi eredi del proprietario, il barone Guglielmo Penna di Portosalvo - vorrebbero trasformarla in un resort a cinque stelle. Ognuno a casa propria fa quello che gli pare e il progetto - pure osservato con favore da qualcuno dei predecessori dell'attuale sovrintendente - avrebbe recuperato un monumento oggi circondato da erbacce miste a un tappeto di profilattici e fazzolettini di carta residui delle notti calde con vista su Vigta. Ma la fornace Penna - ricorda il sindaco - ha un numero di vincoli pari al Colosseo. Ovvero: paesaggistico, monumentale, di distanza entro i 150 metri dal mare e quello di "luogo del cinema" introdotto dall'allora assessore regionale Fabio Granata.
Ma nonostante ci - ricorda il sindaco - non potuta partire la fase di acquisizione e di relativa valorizzazione pubblica di questo monumento-simbolo di Scicli. Le ipotesi per cui ci battiamo sono la ruderizzazione e il successivo esproprio della fornace. Infatti la burocrazia talmente autolesionista da aver fornito 19 anni di "vantaggio" alla miriade di eredi del barone. Tanto, infatti, c' voluto perch i nobiluomini e le nobildonne ricevessero la notifica del vincolo monumentale sulla fornace. Con un prevedibile ricorso al Tar, tutt'ora pendente. Intanto la fornace resta l. Nel limbo fra il privato e il pubblico. In bilico fra un presente d'incuria e un futuro da resort. Forse l'effetto della maledizione misteriosa che l'avvolse assieme alle fiamme. A mmia m'hanno scippatu un pilu di capiddu, disse il barone Penna all'alba del rogo. Ma l'ingegnere Emmolo pianse lacrime di rabbia: Non una sola ora, non una sola lira per il Pisciotto. E cos stato. Negli ultimi 87 anni.


11/07/2011



news

13-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news