LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

ROMA - VENDITE IMMOBILIARI - Case doro e canoni ...
Marco Giovannelli
Il Messaggero, Marted 7 Dicembre 2004




Case doro e canoni piccoli piccoli. Ma molti inquilini che per molto tempo hanno beneficiato di appartamenti nei luoghi pi suggestivi della Capitale avevano il vizietto di dimenticarsi di pagare laffitto: poco pi di 200 inquilini (al 31/12/2001, quando nella gestione delle case subentrata la Gepra) erano in regola con i canoni. Insomma, appena un quarto dei locatari ha sempre rispettato le scadenze mentre per gli altri pagare era diventato un optional. Ieri pomeriggio sono emersi altri particolari sullaffare delle case doro. In mattinata lassessore regionale al bilancio Andrea Augello aveva consegnato ai consiglieri regionali gli ormai famigerati elenchi e da quel momento c stato un gran viavai di documenti spediti via fax: nomi e cognomi, indirizzi, canoni, situazioni particolari e soprattutto le cifre. Quelle che fanno capire lampiezza del fenomeno che sta investendo 926 famiglie, titolari a vario titolo di contratti di affitto per case, negozi, magazzini e garage.
Sfogliando lelenco spuntano i nomi, molti dei quali noti e arcinoti, di politici ed ex politici, sindacalisti e presidenti di associazioni culturali, grossi imprenditori ma anche quelli di semplici famiglie che hanno ereditato per decenni le case dellex Pio istituto. Molto spesso proprio tra questultimi si riscontrano la regolarit nei pagamenti. Al contrario c un commerciante della zona di piazza Navona che non paga il canone da due anni (oltre 10mila euro di morosit), mentre un ristoratore arrivato a un debito di 14mila e un altro arrivato ad appena 12mila.
Sfogliando lelenco emergono anche dei record molto particolari. Un commerciante che ha il negozio in via del Viminale arrivato a una morosit di 266.931 euro, a 156.371 arrivato il titolare di un bar a viale Trastevere. Ma anche una banca sembra poco propensa a pagare laffitto ed arrivata a una morosit di oltre 46mila euro. Le cifre maggiori da pagare sono sempre a carico dei commercianti: altri 120mila euro per un locale dietro piazza Navona, 68mila per un ristorante e 79mila per un latro locale nella stessa zona. Non vanno meglio i locatari di uffici (173mila euro di morosit per i locali in via Palestro) e un sindacato (183mila euro). Quando si passa alle case le morosit diventano pi modeste: 7.300 euro per un bell'appartamento in piazza del Grillo, quasi 10mila per un buchetto alla salita del Grillo e 18mila nella stessa strada. Di esempi ce ne sono centinaia di altri ma quando si parla di case, le morosit accertate dalla Gepra alla fine del 2001 si attestavano tra i tremila mille e le poche centinaia di euro. Poi ci sono altri record: per unabitazione di meno di 80 metri quadrati in via dei Balestrari la Gepra ha recuperato una morosit di oltre 25mila euro (il canone precedente era di 58,18 euro) e siamo allo stesso livello in via Pelestro (23mila di morosit per un canone di 165 euro). In viale Trastevere si arriva per a punte di 23mila e 32mila euro.
Oggi dovrebbe cominciare lattivit della magistratura chiamata ad indagare sulle case doro dopo lesposto presentato dal Comitato inquilini che paventa presunte irregolarit nellassegnazione, soprattutto degli appartamenti, dopo lentrata in vigore della legge regionale nel 2003 quando vennero decisi i criteri della vendita immobiliari. Questi casi sono una quarantina ma secondo la Gepra, intervenuta su questo fronte nei giorni scorsi, eventuali dubbi dovrebbero esserci per un paio di case.



news

17-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 17 settembre 2019

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news