LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Svendita dellidentit nazionale
Marcella Marongiu
Milleottocentosessantanove (Boll. Societ per la Biblioteca Sesto Fiorentino, 29, 2002, pp. 30-31

recensione a: Salvatore Settis, Italia S.p.A. Lassalto al patrimonio culturale, Einaudi, Torino 2002, 149 pagine, 8,80



Relegata comera alle pagine o agli inserti culturali dei quotidiani notoriamente trascurati dal grande pubblico - e ignorata dalla ben pi seguita informazione televisiva, sarebbe forse rimasta lettera morta, o argomento di discussione riservato agli specialisti, la preoccupazione seguita alla promulgazione del decreto Tremonti, poi convertito in legge il 15 giugno 2002, che trasferiva alla Patrimonio dello Stato S.p.A. il patrimonio culturale italiano, se, tra le altre voci di protesta levatesi dallItalia e dallestero, Salvatore Settis (storico dellarte classica, docente e direttore della Scuola Normale Superiore di Pisa), prima con articoli pubblicati su vari quotidiani e riviste, poi dalle pagine di un agile libretto, non avesse prestato lautorevolezza del suo nome al dibattito che ne derivato.
In un dettato chiaro e diretto, che esprime ad un tempo la passione civile che lo anima e la precisione della sua analisi, Settis non indulge alla polemica di parte politica ma indaga le ragioni storiche e culturali che hanno dato vita al modello Italia che la nuova legge risultato dei passi compiuti sia dai governi di destra sia da quelli di sinistra degli ultimi anni - si propone di annullare.
Il modello Italia si distingue dalla legislazione degli altri Paesi in materia di Beni culturali perch prima e pi compiutamente di ogni altro sistema ha sancito linscindibile legame tra le opere darte e il contesto geografico, storico e culturale che le ha prodotte. Il patrimonio artistico italiano cio, in misura sensibilmente maggiore che in ogni altro Paese al mondo, non solo la somma dei suoi monumenti, musei, bellezze naturali; ma anche e soprattutto il loro comporsi in un tutto unico, il cui legante non saprei chiamare meglio che tradizione nazionale o identit nazionale, e cio la consapevolezza del proprio patrimonio, e della sua unit e unicit, della necessit di conservarlo in situ. Esso ha radici lontane, che affondano nella storia degli Stati dellItalia preunitaria; lo Stato unitario si fece garante di questa tradizione istituzionale, e con la legge 1089 del 1939 (che ancora adesso pu essere considerata la pi avanzata al mondo in materia di beni culturali) sanc il legame dellopera darte con il territorio e il rifiuto del principio delle emergenze, nonch il dovere dello Stato di tutelare il patrimonio culturale nella sua interezza, di promuoverne la conoscenza e renderlo inalienabile. Nella Costituzione repubblicana (art. 9), la Repubblica tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione.
In anni recenti, tuttavia, hanno preso piede convinzioni tanto infondate quanto deleterie: si detto con sempre maggior forza, da parte delle Istituzioni che avrebbero dovuto adoperarsi per il miglior funzionamento degli organi dello Stato, che i beni culturali, grande fonte di ricchezza potenziale per lItalia, dovevano essere affidati alla gestione dei privati, mantenendo allo Stato la funzione di tutela. Tale monetizzazione del patrimonio ha avuto come conseguenza, passo dopo passo, la cessione ai privati, prima dei servizi aggiuntivi, poi di quelli essenziali, infine, dal 15 giugno, dei beni stessi.
Quella che Settis porta avanti, dunque, una battaglia di civilt, a difesa di quei valori che costituiscono il fondamento essenziale della nostra identit: questo che stiamo svendendo senza accorgercene, e non i quadri e i monumenti (che fatalmente seguiranno): unantica e radicata cultura istituzionale, il senso di unesperienza fondatrice dellidentit italiana e della Costituzione repubblicana, lorgoglio condiviso di unappartenenza, dellessere cittadini di questo Paese.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news