LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

La Fondazione Aquileia: la domus non un falso
Elena Placitelli
Piccolo - Gorizia 111/6/2011

Respinte le accuse dell'architetto Cherici, padre del parco archeologico: in 3 anni di scavi nei Fondi ex Cossar stata ricostruita l'autentica casa romana

AQUILEIA. Altro che "falso". Sar ricostruita in tutte le sue caratteristiche, la domus romana compresa nei Fondi ex Cossar, che per i suoi pavimenti musivi costituisce una delle aree di scavo pi importanti di Aquileia. La Fondazione Aquileia ha immediatamente preso posizione, dopo le accuse mosse dall'architetto Amerigo Cherici, padre del parco archeologico insieme al celebre Marcello D'Olivo: Da tre anni la Fondazione Aquileia e l'Universit di Padova conducono scavi che hanno ormai potuto ricostruire la domus romana in tutte le sue caratteristiche planimetriche e altimetriche. L'architetto aveva criticato il concorso di idee indetto dalla Fondazione Aquileia per trovare una copertura ideale ai Fondi ex Cossar, con un modello estendibile anche agli altri scavi. Nel mirino delle critiche, la ricostruzione della domus romana immediatamente a Nord di piazza Capitolo, contigua alla pista ciclabile Grado Palmanova. Circa la tipologia, la forma e i materiali della casa romana che si elevava su basi murarie fino ani era insorto l'architetto - l'amministrazione del bando, in assenza di qualsiasi documentazione storica, non ha potuto fornire alcuna ipotesi, demandando l'intera questione alla cultura e all'inventiva dei concorrenti. Partirebbe da questo presupposto, secondo l'architetto, il rischio di costruire un "falso". Ma la Fondazione replica rispedendo le accuse al mittente. Sul caso intervenuto il direttore degli scavi, Jacopo Bonetto: Le indagini consentono di precisare quasi senza dubbi i materiali che costituivano le strutture dell'abitazione e soprattutto le sue evoluzioni nel tempo, a partire dalla costruzione nel I secolo d.C. fino al giorno dell'assedio di Attila, quando i dati indicano la fuga repentina degli abitanti. L'evocazione proposta nel concorso di idee precisa Bonetto - e soprattutto le ricostruzioni che si proporranno nel progetto preliminare, terranno conto delle planimetrie ormai quasi completate dagli archeologi, il cui lavoro evidentemente non noto all'architetto Cherici, portato cos ad esprimere opinioni affrettate, fuorvianti e poco vicine alle reali problematiche della valorizzazione dei fondi Cossar. Uno dei nodi sollevati da Cherici riguardava l'impossibilit di conoscere il progetto vincitore del concorso di idee, che stato redatto dal professore ordinario dello Iuav di Venezia Eugenio Vassallo.



news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news