LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

L'Italia che mette in cantina i tesori artistici
Philippe Ridet
Il Fatto quotidiano 9/5/2011

La Venere di Morgantina era una vera star al Museo Getty di Malib. Scrive Le Monde: ora che tornata a casa probabilmente destinata all'anonimato

LAtleta di Fano, noto anche come Lisippo di Fano, una scultura del IV secolo a.C., attribuita allo scultore greco Lisippo si trova tuttora in California. Questo capolavoro, rinvenuto il 14 agosto 1964 nel mare Adriatico al largo di Fano dal peschereccio italiano "Ferruccio Ferri", e' oggetto di una battaglia giudiziaria tra l'Italia, che ne chiede la restituzione, e il Museo Getty di Malib, non lontano da Los Angeles. L'Atleta di Fano in Italia non ebbe troppa fortuna. Dopo il ritrovamento fu nascosto nella cantina della proprietaria del motopeschereccio e successivamente sotterrato in un campo. Negli anni seguenti la statua fu acquistata per appena 3.500.000 lire da un antiquario di Gubbio e rivenduta a un antiquario milanese. Nel 1971 l'Atleta di Fano venne comprato da Heinz Herzer, commerciante di Monaco di Baviera grazie al quale il capolavoro venne datato e attribuito per la prima volta a Lisippo. Nel 1977 infine la statua venne acquistata dal Museo Getty per circa 4 milioni di dollari. In occasione di un viaggio negli Stati Uniti, Gian Mario Spacca, presidente della Regia ne Marche nella quale si trova Fano, propose al Museo Getty un "accordo culturale": in cambio della restituzione dell'Atleta, la Regione Marche avrebbe regalato al museo alcuni pezzi pregiati del suo patrimonio ricchissimo di opere del Rinascimento. Il museo di Malib declin l'offerta preferendo attendere la sentenza definitiva della magistratura. Nel 2005, l'ex conservatrice del museo Getty, Marion True, stata rinviata a giudizio da un tribunale italiano per associazione a delinquere e ricettazione di opere d'arte e, in particolare, per aver acquistato l'Atleta di Fano sapendo che era di provenienza illecita e che era in effetti di propriet dello Stato italiano. Il Museo Getty si sempre difeso sostenendo che non era possibile stabilire con certezza se la statua era stata ripescata in acque territoriali italiane o in acque internazionali.
Leggermente diverso il destino della Venere di Morgantina. Questa scultura rientrata in Italia a bordo di un volo Alitalia diretto Los Angeles-Roma. Dal 17 marzo di quest'anno i 600 chili di calcare e marmo di questa statua greca del V secolo a.C. si trovano nel museo archeologico del paesino di Aidone, in Sicilia. E' la fine di una odissea durata 30 anni. La statua, scoperta a Morgantina, provincia di Enna, nel 1978, fu venduta dal ricettatore ticinese Renzo Canavesi (condannato a due anni di reclusione) ad una societ londinese che l'avrebbe rivenduta nel 1986 al Museo Getty per appena 18 milioni di euro. Simbolo della riconquista del patrimonio illegalmente sottratto all'Italia, la Venere di Morgantina, attribuita a un diretto discepolo di Fidia, una delle 42 opere che il Museo Getty si impegnato a restituire. II Getty ha ceduto alle pressioni politiche e alle sentenze dei tribunali che hanno riaffermato il principio secondo cui tutte le antichit rinvenute nel sottosuolo o nelle acque territoriali italiane appartengono allo Stato. Di fatto perla Venere di Morgantina, vera star a Malib, il ritorno in Italia con ogni probabilit un ritorno all'anonimato. Potr continuare a essere una star nel piccolo museo di Aidone in Sicilia? C' da dubitarne. Gianfranco Galan, neo ministro dei Beni culturali, ha immediatamente raffreddato gli entusiasmi e la felicit del sindaco e degli abitanti di Aidone che l' 11 maggio prossimo con una cerimonia ufficiale mostreranno la statua al pubblico. "Mi domando" - ha detto il ministro - "se sensato esporre la Venere in un piccolo museo di provincia difficilmente raggiungibile". E sono in molti a pensare che la medesima sorte toccherebbe all'Atleta di Fano se venisse riconsegnato all'Italia. Il ministro ha avanzato anche perplessit in ordine ai Bronzi di Riace (due statue greche del V secolo a.C. ripescate in mare nel 1972) esposti nel museo di Reggio Calabria perla sola ragione "di essere stati ritrovati al largo di quella citt". Il fatto che questi capolavori ritornano nel quasi totale anonimato soprattutto quando i musei sono fuori del circuito turistico e non si trovano in citt d'arte abituali mete di visitatori di tutto il mondo.
La concorrenza spietata in un Paese nel quale ogni giorno si trovano antichit nel sottosuolo o in mare e che, stando a quanto dicono gli esperti, potrebbe rivendicare la restituzione di 100.000 opere d'arte sparse in tutto il mondo. II Colosseo e il Foro Romano hanno attirato nel 2010 oltre 5 milioni di visitatori rispetto ai 65.000 del museo di Reggio Calabria. "I comuni vogliono esporre le opere d'arte per ragioni di orgoglio locale e per attirare il turismo", spiega un funzionario del ministero dei Beni culturali. "Ma non investono nemmeno un centesimo per promuovere il turismo d'arte". Per l'esperto e mercante d'arte romano Peter Glidewell " una questione filosofica: le opere d'arte debbono essere di chi in grado di conservarle e studiarle. Come dicevano i comunisti: la terra di chi la coltiva.
Traduzione di Carlo Antonio Biscotto



news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news