LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Soffia un vento forza Settis
Tomaso Montanari
Il Fatto, inserto Saturno, 6-5-2011

Un libro scaturito dalla pi eletta cultura accademica ha oggi qualche speranza di cambiare davvero lo stato delle cose presente?
A giudicare dalla straordinaria mobilitazione provocata da Paesaggio Costituzione Cemento di Salvatore Settis si direbbe, incredibilmente, di s. A cinque mesi dalla sua pubblicazione (presso Einaudi), esso sta suscitando un vero e proprio movimento di opinione.
In queste settimane Settis impegnato in una sorta di giro dItalia che non un tour promozionale pianificato dalleditore, ma il tentativo di accogliere le richieste di discussione e di confronto che gli arrivano, per cos dire, dal basso. Gli inviti hanno gi abbondantemente superato quota cento, e provengono da realt che non potrebbero essere pi diverse e trasversali. Si passa da un convegno romano della Columbia University ad una discussione promossa dagli Urban Intruders di Senigallia (un gruppo capace di fotografare brani inaccesibili delle nostre citt); da un dialogo con Enzo Bianchi a Bose allincontro voluto da un parroco di Siracusa; dallinvito del comune di Cassinetta di Lugagnano (che pratica con successo il consumo di suolo zero) a quelli dei comuni di Borgotaro o San Vincenzo; dalle iniziative dei circoli di Giustizia e Libert a quella del finiano Fabio Granata; dalle occasioni pi ufficiali, per esempio nelle soprintendenze (da Milano a Marsala) e nelle universit (da Genova a Ferrara, da Napoli a Lecce), al dialogo con i ragazzi dei licei (da Forte dei Marmi a Gattatico), e con i bambini delle elementari (a Sassuolo, per esempio); dalla serata nella villa del conte Serego Alighieri in Valpolicella a quella nel Casale di Teverolaccio, in Campania; da un invito dei Comitati per il paesaggio di Nard o di Fermo (questultimo nato proprio sullonda del libro), a quello di Banca Intesa, a Verona. Per non parlare, ovviamente, del web, dove infuria una vera settis-mania e si moltiplicano i siti per la difesa del territorio patrio.
La vera notizia che a provocare tutto ci non stato un messaggio televisivo (e dunque semplificato, retorico, manicheo), ma un libro complesso che riesce a tenere insieme le tante, diversissime competenze necessarie a parlare seriamente della tutela del paesaggio. Si pu dire che esso sia unarticolatissima risposta a due domande cruciali: 1) Come stato possibile arrivare ad un simile scempio cementizio nel Paese con il paesaggio pi celebrato della storia e con le leggi di tutela migliori del mondo? 2) Come possibile venirne fuori?
Per spiegare il passato, Settis utilizza la storia dellarte, quella del gusto e della tutela, oltre ad una serrata lettura storica delle leggi e allanalisi dei moventi politici ed economici dellabuso del suolo nellItalia di oggi. La chiave del futuro, invece, viene ravvisata in una diffusa azione popolare che, federando le tante resistenze locali, riesca a reagire agli abusi del potere e allo strapotere dei privati. Citando un articolo che Giuseppe Dossetti avrebbe voluto nella Costituzione, Settis chiama alla resistenza individuale e collettiva agli atti dei poteri pubblici che violino le libert fondamentali.
Ed esattamente quello che sta succedendo. A Campobasso, per esempio, il libro stato discusso di fronte ai rappresentanti di 136 (!) associazioni civiche che lottano per difendersi dallinstallazione di migliaia di pale eoliche che devasterebbero il paesaggio, il sottosuolo e anche il tessuto sociale (visti i cospicui interessi della malavita legati a questi inutili mostri) del Molise. E se davvero inusuale vedere uno storico dellarte che infiamma di ardore civile una platea di comuni cittadini, militanti politici, soprintendenti, avvocati e magistrati, ancora pi incredibile che tutto questo sia stato provocato da un libro che non indulge in semplificazioni demagogiche, ma che anzi intende fornire a quel movimento una piena consapevolezza della complessit della causa che sostiene.
Da tempo non si vedeva una sintonia cos profonda, una vera saldatura, tra cultura alta e societ civile: e non si pu che sperare che sia proprio questo matrimonio tra conoscenza e impegno la via giusta per salvare il paesaggio italiano, il volto amato della patria.



news

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

20-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 20 agosto 2019

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

Archivio news