LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

TOSCANA - Rubata la Croce di Federico Amiata in allarme, poi la verit Il Comune la sta restaurando
VENERD, 06 MAGGIO 2011 IL TIRRENO Grosseto





Alta 2,65 metri, al suo posto rimasto solo il basamento di pietra Fu eretta dalleremita predicatore ottocentesco Baldassarre Audibert



Il parroco don Giovanni aveva temuto da subito il furto sacrilego

CASTEL DEL PIANO. Il mistero durato per diverse ore. Una delle croci di Federico di cui costellata lAmiata sembrava rubata. Invece lamministrazione comunale di Casteldelpiano lha tolta dal suo supporto, per restaurarla. Euna di quelle che fece erigere leremita-predicatore ottocentesco Baldassarre Audibert, che distribu del simbolo di Cristo in mezza Toscana, Amiata compresa. La sua rimozione ha provocato un immediato allarme della comunit.
Gli abitanti della zona e lo stesso parroco Don Giovanni che nulla sapevano della (seppure gradita) iniziativa pubblica, visto il supporto di pietra vuoto, hanno lanciato il grido di allarme, temendo un furto sacrilego.
Invece, fortunatamente, non stato cos dato che la croce si trova, al sicuro, nella bottega di un artigiano locale che sta restaurandola con tutti i crismi. Perch, in effetti, sarebbe stato davvero difficile rubare una croce di tali dimensioni, alta 2 metri e 65 centimetri, collocata, fra laltro, in una delle zone pi transitate del paese, allincrocio fra la provinciale Casteldelpiano-Seggiano, bivio per Collevergari e Quattro Cerri, a fianco della chiesetta di Santa Lucia. Una croce di particolare interesse (fatta restaurare nel 2003 dal Comitato recupero Artistico e storico di Casteldelpiano), perch, fra laltro, a differenza di altri manufatti, reca scolpita la faccia del Cristo al centro della crociera. Unaltezza come detto di 2 metri e 65, e lunghezza del braccio di 1,68 metri.
Restaurata con altre croci del paese nel 2003, da sempre meta di fedeli e punto di riferimento anche geografico per i turisti. Al parroco Don Giovanni, in visita alle famiglie di Collevergari per la consueta benedizione pasquale, era stata segnalata la scomparsa della croce e subito tutti, sacerdote compreso, si erano preoccupati. Ma adesso lallarme rientrato. Infatti lufficio tecnico comunale, viste le precarie condizioni dellopera e il bisogno assoluto di restauro, e la pericolosit della croce non pi completamente stabile nel suo supporto, ha deciso di toglierla e di ripristinare unopera particolarmente cara alla devozione e al culto popolare. E a margine dellipotizzato furto, c, comunque, una coda polemica degli abitanti della zona, che si lamentano che si stia costruendo un capannone troppo imponente in una zona di pregio e di culto come quella, fra le stradine delle borgate, la chiesetta di Santa Lucia, e la Croce di Federico. Anche se la realizzazione dellopera del tutto legale, prevista, com dal regolamento urbanistico comunale.
Ancora avvolta nel mistero, lorigine (nacque forse a Piacenza) del mistico eremita sette-ottocentesco Baldassarre Audibert, il Santo delle Croci, che soggiorn in Amiata nel 1846. Le decine e decine di croci che fece erigere a custodia del territorio, portano tutte scolpita la data del 1846. SullAmiata le croci di legno sono sostenute tutte da una base di pietra dove incisa la data 1846 con liscrizione BAP: Baldassarre Audibert pose. Mor ad Ottavo (Ar), nel 1852 e l fu sepolto e imbalsamato.



news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news