LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

LIBERT DI MARE - Di chi il mare? A chi appartengono le coste e quindi le spiagge?
GIOVANNI VALENTINI
VENERD, 06 MAGGIO 2011 LA REPUBBLICA Cronaca







A tutti i cittadini: non solo a quelli locali o residenti, regione per regione.
Appartengono allintera popolazione nazionale. Sono beni pubblici, inalienabili e indisponibili. Si possono anche assegnare in concessione temporanea ai privati, come le autostrade o le frequenze televisive. A condizione, per, che la durata e il canone siano adeguati, cio proporzionati al valore materiale e immateriale del singolo bene; alla sua funzionalit rispetto allinteresse generale; al suo rapporto - insomma - con lorganizzazione della vita sociale di una comunit.
Corrispondono a questi criteri le norme sulle spiagge contenute nel cosiddetto "decreto sviluppo", varato ieri dal governo? Evidentemente, no. N per la durata delle concessioni n tantomeno per la loro legittimit. Quanto al corrispettivo, staremo a vedere. Ma finora le concessioni statali, sia quelle balneari sia quelle televisive, si sono tradotte generalmente in un maxi-regalo elargito agli operatori privati a danno della collettivit.
La ragione fondamentale per cui le spiagge non possono essere (letteralmente) lottizzate, vale a dire suddivise e delimitate, nello stesso tempo economica e ambientale. I litorali fanno parte integrante di un territorio e di un paesaggio: tanto pi in un Paese come il nostro, una penisola circondata dal mare per migliaia di chilometri, un ponte naturale proteso nel Mediterraneo. Sono una risorsa irriproducibile per lindustria del turismo, per quella alberghiera o della ristorazione e per tutto lindotto. E perci, costituiscono un patrimonio indivisibile; un "unicum" che va conservato, tutelato, salvaguardato, protetto.
In questo caso, dunque, novantanni non possono essere considerati un periodo congruo per una concessione statale. Equivalgono in pratica a una dismissione. Un trasferimento di titolarit. Unalienazione. Nellarco di un secolo, una spiaggia - luogo privilegiato della libert anche corporale - pu essere stravolta, rovinata, distrutta dal cemento o dalla speculazione; danneggiando cos la natura, lambiente e di conseguenza anche la salute pubblica, a spese delle generazioni presenti e future. Uno scempio annunciato, dunque, che prelude fatalmente a una svendita di Stato o peggio ancora a una rapina organizzata del territorio e del paesaggio.
Non accade in nessun altro Paese dEuropa e del mondo civile. Le coste appartengono al demanio marittimo. Le spiagge sono pubbliche. Laccesso libero. I servizi - semmai - sono a pagamento, com giusto che sia. E qui ha senso, allora, assegnare una concessione temporanea alloperatore privato che nel corso di dieci o ventanni investe e organizza a determinate condizioni gli stabilimenti, le cabine, le sedie a sdraio e gli ombrelloni, i bar e i ristoranti, realizzando i suoi legittimi margini di guadagno.
Quale che sia allora lintestazione ufficiale del decreto approvato dal Consiglio dei ministri, questo non "sviluppo", crescita, progresso. Piuttosto, un pericolo, una minaccia, un attentato allinteresse nazionale. Un atto di arroganza del potere che, in nome della suprema legge del profitto, va contro una legge elementare di natura. Cio contro il rispetto dellambiente, contro lidentit territoriale del Paese e contro la sua stessa convivenza civile.



news

20-02-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 20 febbraio 2020

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

Archivio news