LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

CAMPANIA - Vivere e utilizzare il territorio per salvaguardarlo e promuoverne lo sviluppo
05/05/2011 IL MATTINO




Vivere e utilizzare il territorio per salvaguardarlo e promuoverne lo sviluppo tutelando l’ambiente e la vivibilità: è questo il principio fondamentale alla base del Piano paesaggistico regionale presentato dagli assessori Marcello Taglialatela e Giovanni Romano. D’intesa con il ministero per i Beni culturali e con le Sovrintendenze per la tutela dei beni ambientali, il Piano delinea un modello di pianificazione territoriale, urbanistica e ambientale che, in raccordo con gli enti locali, è basato, primo esempio in Italia, sul principio dell’ecoconto, ovvero l’introduzione, nella valutazione dei requisiti di sostenibilità di ogni intervento di trasformazione del territorio, di un criterio che misura l’impatto dell’opera sulla qualità ambientale del contesto. Tra le principali novità del Piano, un bando per un concorso di idee riservato ai giovani professionisti under 40 della Campania. L’obiettivo è dare alla pianificazione idee giovani e qualificate. «È l’occasione - ha spiegato l’assessore all’Urbanistica Taglialatela - per creare opportunità professionali per i tanti giovani che privi di un curriculum particolarmente ricco di esperienze non avrebbero alcuna possibilità di partecipare al concorso di idee». Citando un esempio concreto e paragonandolo all’area di Bagnoli, Taglialatela ha fatto riferimento al Bacino della Ruhr, in Germania, la zona industriale più estesa d’Europa caratterizzata da parchi, giardini, canali e laghi con una forte concentrazione di attrazioni turistiche e di densità abitativa. «La Ruhr era un’area industriale dismessa dove, attraverso una pianificazione che coniuga sviluppo del territorio e difesa dell’ambiente, è stato possibile dare vita a un polo attrattivo sia dal punto di vista turistico che della vivibilità. È questo il frutto della applicazione del principio dell’ecoconto - ha spiegato l’assessore all’Urbanistica - con il quale si supera l’ingessamento del territorio e si adotta un modello che consente il recupero delle aree degradate e promuove lo sviluppo territoriale e sociale». Per l’assessore all’Ambiente Giovanni Romano, «tutela del territorio non significa metterlo sotto una campana di vetro e bloccare ogni tipo di intervento, perchè, soprattutto in alcune aree di particolare pregio, la rigidità di certi vincoli non consente nemmeno gli interventi necessari per la messa in sicurezza dei luoghi generando anche comportamenti illegali e determinando, così, eventi di dissesto gravi come purtroppo è accaduto troppo spesso in Campania».



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news