LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

CAMPANIA - Tutto pronto, ma fermo ecco la Nuova Bagnoli
PATRIZIA CAPUA
GIOVED, 05 MAGGIO 2011 LA REPUBBLICA -- Napoli




Tre mega opere terminate, la Regione frena

e alberghi nuovissimi pronti al business del turismo, come il Nesis di via Diocleziano, hanno dato forfait. La Nuova Bagnoli c, ma non parte. Leredit di Bagnolifutura, ricevuta 12 mesi fa dal centrodestra al governo della Regione Campania, rischia anzi di finire in malora. Tre opere pronte per essere aperte al pubblico - lAcquario tematico, lHub-Porta del Parco con auditorium e una grande Spa, il Parco dello sport - sono ferme. Cinquanta i milioni che la Stu, societ di trasformazione urbana, deve avere dallamministrazione di Stefano Caldoro per completare i lavori nei 200 mila metri quadri.
Ma basterebbero pochi soldi per il collaudo di queste tre strutture ultimate. Opere del Grande progetto Bagnoli negate alla citt. Critico Riccardo Marone, presidente di Bagnolifutura: Ho pi volte invitato il presidente Caldoro a venire a Bagnoli, ma non ha mai trovato un minuto di tempo. Il che si commenta da solo, dice, la cosa pi paradossale che sono fondi regionali, un danno che la Regione fa a se stessa.
Tutto in un anno. Delibere di finanziamento sospese dal luglio 2010. La Regione congela i fondi, lascia ogni cosa in stand by. Intanto un pezzo di territorio gi cambiato.
Oltre la Porta del Parco, Hub, al numero 343 di via Diocleziano c un auditorium di 300 posti con parquet e poltrone di velluto blu, il Centro wellness di oltre 7 mila metri quadri, il pi attrezzato del Mezzogiorno, un parcheggio per 600 posti auto con tornelli di entrata e uscita gi montati, piazze pedonali e aree esterne per 8.500 metri quadri. Realizzata dalla Sled (impresa Chitis) e disegnata dallarchitetto Silvio DAscia, costata 50 milioni, in cofinanziamento tra Regione e fondi Por Campania. Collaudati lauditorium, gestito da Bagnolifutura e la caffetteria affidata al gruppo Vegezio. Da collaudare il parcheggio e il centro benessere, assegnato agli operatori tedeschi delle Terme del Castiglione di Ischia. Limpresa costruttrice vanta crediti per sette milioni dalla Bagnolifutura che a sua volta ne aspetta oltre undici dalla Regione.
Grida vendetta il Parco dello sport, progetto di Massimo Pica Ciamarra: 25 ettari, tre crateri ispirati alla morfologia dei Campi Flegrei. Impianti sportivi in erba sintetica, dal calcio allatletica. I campi da tennis hanno gi le reti e i seggioloni degli arbitri. Otto chilometri di piste ciclabili. Spogliatoi e docce pronti per luso, un sistema di pannelli solari. Larea comprende il biolago per lirrigazione del verde, un campeggio, un altro lago per modellismo nautico, e una tensostruttura per il pattinaggio sul ghiaccio con installazioni dellartista Salvatore Paladino. Spazi grandissimi arredati con cartelloni in acciaio cortan, panchine, chaises longue, persino un palmeto recuperato. Costo 37 milioni cofinanziato dalla Regione con fondi Por Campania. La Soccer Colli Aminei che lha avuta in gestione scalpita per aprire le attivit, i lavori sono completati, appena altri tre-quattro mesi per la piantumazione del prato e degli alberi. A fine settembre la doccia fredda: stop ai fondi. Lazienda Deca, capogruppo di unati con le imprese Tuccillo e Della Morte, esige 10 milioni dalla stazione appaltante Bagnolifutura che a sua volta creditrice di 4 della Regione. Il cantiere, sorvegliato notte e giorno, fermo. Penso alloccasione lavorativa persa per Napoli. Si potrebbero avere gi da sei mesi almeno, tra Parco dello sport e Bagnoli Hub, una sessantina di persone stabilmente occupate.
Dedicato alla cura delle tartarughe marine, lAcquario tematico nato nellex impianto di trattamento acque, una struttura di archeologia industriale. finito, costo 11,5 milioni cofinanziato dalla Regione con fondi Por Campania. La ditta appaltatrice deve aver tre milioni di euro da Bagnolifutura e questa, dalla Regione, sei milioni e mezzo. Nellatrio domina unopera naif del maestro Gianni Pisani, sale immense, vasche di studio e ricerca, un acquario che pu competere con quello di Genova. Ma non si apre fin quando non sar terminata la strada di accesso che unaltra delle opere sospese per il congelamento dei fondi regionali. Di fronte c larea bonificata di 24 mila metri quadri dove il 9-10 luglio si terr il Neapolis Rock Festival: Progetto Acciaieria sonora.
La rinascita di Bagnoli passa anche per lintera bonifica, gli Studios, il Parco urbano, il porto turistico, la vendita delle aree ai privati. Riguarda pi in generale il destino dellarea occidentale di Napoli. E i rischi per la Campania vanno oltre Bagnoli. Entro fine 2011 la Regione di Caldoro deve spendere un miliardo e seicento milioni di euro dei fondi assegnati per il 2007-2013. Ci sono scadenze intermedie: entro il 31 maggio dovrebbe impegnare un miliardo e 200 milioni, entro il 31 ottobre certificare a Bruxelles il 70 per cento della spesa totale. Finora i milioni spesi sono stati 392. Una corsa contro il tempo.



news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news