LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Firenze ha bisogno del progetto Isozaki
Giovanni Bartolozzi*
06-NOV-2004 LA NAZIONE


NEGLI ULTIMI mesi la famigerata vicenda della Loggia di Isozaki per l'uscita degli Uffizi ha riacceso un fertile dibattito tra i quotidiani, coinvolgendo numerose e prestigiose personalità del mondo dell'arte e dell'architettura. Da Giuliano Gori, noto collezionista toscano d'arte contemporanea, ad Achille Bonito Oliva, Germano Celant, e architetti del calibro di Peter Eisenman, Jean Nouvel, Kurt W. Foster, Massimiliano Fuxsas, Franco Purini, per finire con Alberto Asor Rosa. Enzo Siciliano e tanti altri. Perfino i più scettici nei confronti dell'architettura contemporanea, come Adolfo Natalini, hanno sostenuto il progetto dell'architetto giapponese Arata Isozaki.

Ciò vale a confermare che si tratta di un intervento che non scandalizzerà più nessuno e la sua realizzazione potrebbe, finalmente, dimostrare al mondo intero che Firenze è pronta a iniettare nuova linfa nelle arterie del suo cuore, così come avviene in. molte capitali europee. Per la città di Firenze è dunque arrivato il momento di prendere una scelta seria e finirla con le polemiche che da quasi un decennio appesantiscono le pagine dei quotidiani...

Oggi quella "boiata", è divenuta all'indomani della sua costruzione un paradigma per le stazioni ferroviarie in tutta Europa.
Senza andare troppo lontano, un'altra polemica si ripropose nei primi anni Sessanta per il grande quartiere di Sorgane, poi dimezzato e ridotto ad un grande quartiere dormitorio.

Quella di Sorgane fu una polemica aspra, che vide ancora in campo Michelucci affiancato dai suoi brillanti allievi Leonardo Ricci e Leonardo Savioli, e coinvolse i più noti urbanisti italiani. E si potrebbe continuare fino ai nostri giorni con le retromarce e il poco coraggio che da circa un ventennio ingarbugliano la vicenda di Novoli, di cui, per fortuna, si è almeno deciso di salvare il palazzo di Giustizia di Leonardo Ricci, attualmente in cantiere, che rappresenterà l'unico vero gesto creativo nella periferia fiorentina.

Cosa fare allora con gli Uffizi a fronte di una storia punteggiata da scatti e continui ripensamenti?

Il progetto di Isozaki non è certo un progetto coraggioso, malgrado le controversie e gli insulti ricevuti. Anzi, è evidente che la ricerca sperimentale che sostanzia i progetti dell'architetto giapponese in ogni parte del mondo, sia slata annacquata dalla sensibilità di operare in un contesto urbano carico e denso di storia. Ma si tratta di un progetto che non disturba, ai limiti dell'anonimato e dell'azzeramento linguistico. Un progetto che risponde alle esigenze concrete di un grande museo, senza abbandonarsi alla spettacolarizzazione che oggi rende i musei d'arte solo musei dei loro autori.

Costruire la Loggia di Isozaki significa dare nuova linfa al nostro patrimonio architettonico. E Firenze, più di ogni altra città italiana, ne sente il bisogno.


*rappresentante degli studenti Facoltà di Architettura



news

28-08-2021
Allarme Archivio Centrale dello Stato. La petizione disponibile su change.org

22-07-2021
Corte costituzionale: sentenza su beni paesaggistici

20-07-2021
Piano strategico grandi progetti beni culturali: raccomandazioni sul decreto per la rimodulazione 2020

18-07-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 Luglio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

Archivio news