LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Nuovi Uffizi, in meno 34 milioni di euro
La Repubblica, Cronaca di Firenze


NUOVI Uffizi, punto e a capo. Manca il progetto esecutivo generale. E i fondi di circa 67 miliardi di vecchie lire, stanziati dal ministero nel'99, rischiano di tornare a Roma: entro aprile dovrebbero essere spesi, ma sfumano le possibilit di un appalto in tempo utile. Il direttore generale del ministero Roberto Cecchi, nominato da qualche mese supervisore dei Nuovi Uffizi dal ministro Giuliano Urbani, esige il progetto complessivo dei lavori per espletare con un unico bando e appalto, tutte le opere. Una richiesta che segna una battuta di arresto sui cantieri, gi molto in ritardo sul cronoprogramma del 2000 presentato allora dal ministro Melandri. E un allarme annunciato dal soprintendente ai monumenti Domenico Valentino: Cecchi
vuole un progetto unitario. E chi lo fa? Finora siamo andati avanti per lotti, con interventi mirati, tanto pi che non siamo dotati di un ufficio tecnico capace di redigere un cos vasto progetto esecutivo. Cos ora, non essendoci impegni di spesa, i fondi torneranno indietro.

Uno stop che equivale a ripartire da capo, secondo Valentino che, non poco contrariato, racconta di aver invano discusso con Cecchi anche la scorsa settimana, durante la seconda visita del funzionario-supervisore: Il direttore vuole sapere come saranno allestite le sale, se con tavole o tele, con quali impianti di climatizzazione. Ha mandato qui due collaboratrici-architetti che hanno raccolto dati e rilievi, tra l'altro gi esistenti. Insomma si ricomincia da zero e i lavori sono fermi. A parte quelli in corso per i nuovi bagni sotterranei. Mentre potremmo procedere con gli ascensori, con il completamento delle sale, secondo i piani gi usati fino ad oggi e che hanno funzionato benissimo. Un passo indietro anche per Antonio Godoli, architetto della galleria: Programma e criteri generali degli interventi sono stilati e consegnati al ministero dall'88. I progetti finora li abbiamo fatti in soprintendenza, a lotti. I nuovi lavori alle sale vasariane, sono per spazi in serie ed esistono gi tutte le indicazioni. La soprintendenza procede perpiccoli appalti, non ha un grande studio di progettazione. E per fare un progetto unico di tutti i lavori, servirebbe una gara internazionale, un appalto da 5 milioni di euro.

Gi, ma il progetto esecutivo chiesto da Cecchi previsto dalla legge Merloni? E' vero — prosegue Godoli — sono cambiati governi, ministri e leggi. Per questo ci doveva essere anche un ufficio tecnico per i Nuovi Uffizi diretto da Mario Lolli Ghetti, invece non mai entrato in funzione e Lolli Ghetti soprintendente regionale. Cos, se vogliono un progetto unitario, si deve ricorrere ad un bando. E quando sar pronto?.

Una bella grana da risolvere. E intanto galleggiano sospesi in aria i progetti delle due torri per gli ascensori. Due scatoloni in vetro e acciaio: uno dietro la loggia dei Lanzi e l'altro nell'edificio su piazza Castellani. I costi strutturali sono allo studio di Arup, societ di calcoli ingegneristici. Conosciuti i costi, potremmo procedere con il progetto degli ascensori, accelerare i tempi e non perdere i finanziamenti — aggiunge Valentino — L'ho detto a Cecchi, ma lui insiste sul piano generale e per ora non ha dato risposte. Nel frattempo c' chi si indigna. Anche il sindaco ar-rabbiatissimo. Eharagione.E' uno scandalo che gli Uffizi non abbiano un progetto esecutivo unitario — dichia-I ra l'assessore all'urbanistica di Palazzo Vecchio Gianni Biagi — mi chiedo cosa abbia fatto fino ad oggi Valentino, oltre mettere i bastoni tra le ruote con la Loggia Isozaki. Il problema a questo punto del governo. E su ritardi e inadempienze, la denunciaarrivaancheda Gianni Cibin, consigliere delegato della societ Property-Benetton impegnato nella ristrutturazione (pronta a maggio-giugno) dell'ex cinema Capitol, e con una convenzione con Palazzo Vecchio, sul ripristino di piazza Castellani. Da oggi (ieri ndr.) partita la pavimentazione in pietra di Piazza Castellani. E arriveranno anche i 24 lampioni previsti nel progetto. Per illuminare cosa? La loggia-uscita degli Uffizi che non c'? Abbiamo firmato patti precisi, siamo pronti a chiedere i danni. E non ci chiedano altri contributi, abbiamo gi dato sostieneCibin.

E sulla vicenda interviene anche l'ex ministro Giovanna Melandri: Lavori bloccati ovunque e tagli in mezza Italia. Ormai sventola bandiera bianca su circa due anni di governo di beni culturali. Firenze rischia di perdere anche i fondi. Certo, il ministro Urbani pu riassegnarli. Riprogrammarli un lavoro duro e visti i tempi di vacche magre, li vedo gi dirottati su altre emergenze.



news

25-05-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 maggio 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news