LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

TORINO - Dalla scienza alla malinconia ecco la Gam formato Italia 150
MARINA PAGLIERI
SABATO, 11 DICEMBRE 2010 LA REPUBBLICA Torino

Un museo nuovo

Nessuna concessione a temi risorgimentali ma i suggerimenti di quattro pensatori


Mancuso, Borgna Rasetti e Maffettone chiamati da Eccher per lallestimento al via il 3 marzo


Lanima, la malinconia, il linguaggio, linformazione scientifica legata alla vita e alla complessit. Sono i quattro temi - affidati rispettivamente al teologo Vito Mancuso, allo psichiatra Eugenio Borgna, al filosofo Sebastiano Maffettone e al fisico teorico Mario Rasetti - prescelti dal direttore Danilo Eccher per il nuovo allestimento delle collezioni della Gam, che sar inaugurato il 3 marzo a poche settimane dalle celebrazioni del 150 dellUnit. Nessuna concessione dunque ad argomenti risorgimentali, i visitatori che giungeranno a Torino per loccasione troveranno un museo nuovo ordinato secondo logiche che hanno piuttosto a che fare con le diverse declinazioni della conoscenza, dalla filosofia alla metafisica, dalla storia dellarte alla scienza. Realizzeremo lallestimento in base alle suggestioni proposte dai quattro studiosi, che hanno accettato il mio invito con grande entusiasmo. Ad altrettanti storici dellarte spetter poi il compito di spiegare il lavoro fatto dal loro punto di vista, per comunicarlo al pubblico, dice Eccher.
Il quale prosegue dunque limpostazione data al museo dopo il suo arrivo in via Magenta nel febbraio 2009, rivolta a creare con le opere a disposizione nel museo allestimenti tematici (quello che si vede ora si incentra su Veduta, Genere, Infanzia e Specchio) a sostituire, sul modello dei musei soprattutto anglosassoni, una pi tradizionale disposizione cronologica. Unimpostazione che il direttore intende portare avanti anche in futuro: ci sar dunque, dopo quella di marzo, una fase tre.
Il prossimo allestimento manterr una struttura pi o meno identica allattuale, con quattro corridoi contrassegnati da diversi colori e introdotti ciascuno da un prologo ottocentesco - aggiunge Eccher - Come successo in precedenza, intorno ai quattro temi si declineranno accostamenti e relazioni. Non si hanno naturalmente per ora anticipazioni, pare per assai probabile che le opere pi significative - dalla Saffo di Antonio Canova ai Car Crash di Andy Wharol - restino al loro posto.
Mi affascina il fatto che in questo modo si vada delineando attraverso differenti temi tutto il percorso della Gam con le sue collezioni, con un intervallo di un anno e mezzo tra unedizione e laltra, conclude il direttore. E annuncia luscita per la fine dellanno di due volumi - uno dedicato alla disposizione delle opere, laltro alle schede scientifiche - che racconteranno lavventura legata allallestimento che sar presto rimosso, per lasciare il posto al nuovo. Altri due cataloghi lasceranno poi una testimonianza su carta anche del prossimo progetto.
Le attivit di preparazione del nuovo ciclo inizieranno un mese prima dellapertura, ma durante i lavori il museo non sar chiuso: il pubblico potr continuare a visitare le sale non interessate dagli spostamenti. Intanto sino alla fine di gennaio si possono visitare in via Magenta le mostre di Osvaldo Licini nellExhibition Area, di Martha Rosler nella Gam Underground Project, di Vittorio Avondo nella Wunderkammer. Altre novit si preannunciano per le collezioni dei disegni e delle stampe (il museo dotato di 30mila pezzi su carta) che saranno riunite prossimamente in un Gabinetto della Grafica dotato di un catalogo e consultabile dal pubblico.



news

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

13-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 settembre 2019

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news