LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Abusi nei parchi, arriva la maxi sanatoria
ANTONIO CIANCIULLO
la Repubblica, 14 ottobre 2004

ROMA—Le maglie del condono che di nuovo s'allargano. La delega ambientale che continua a gonfiarsi esautorando il Parlamento. Il paesaggio sempre più a rischio. Sono le tre accuse lanciate dall'opposizione dopo una giornata che ha visto riaprirsi l'intero contenzioso sull'ambiente: una querelle infinita destinata a proseguire oggi con altre polemiche sul voto di fiducia che chiuderà la discussione al Senato spostando per la terza volta il dibattito alla Camera.
Al centro del contenzioso è la delega ambientale, un provvedimento omnibus con cui il governo, appena insediato, ha impacchettato il cuore delle questioni ambientali (dai rifiuti alle acque, dalla difesa del suolo ai parchi) sottraendolo alle Camere per consegnarlo a una commissione di 24 esperti nominati dal ministro dell'Ambiente.
Ieri sull'affollato omnibus della delega è salito un altro passeggero: le nuove norme sugli abusi in aree sottoposte a vincolo paesaggistico. Alcune di queste norme hanno un profilo ambientalmente positivo e sono state sottolineate con soddisfazione dal ministro dei Beni culturali Giuliano Urbani: «Irrobustiscono la tutela prevedendo una misura speciale per giungere finalmente alla demolizione di tutti gli eco-mostri». Nell'elenco delle migliorie legislative citate dal ministro figurano anche il rafforzamento dei poteri delle soprintendenze in caso d'inerzia delle autorità chiamate a demolire le costruzioni illecite, la classificazione come delitti degli abusi più gravi e l'esclusione della sanzione penale nei casi più lievi.
Elementi che l'opposizione non contesta ma che giudica del tutto insufficienti: una piuma rispetto al piombo che pesa sull'altro piatto della bilancia grazie alla reintroduzione della sanatoria
sui reati paesaggistici che era stata esclusa dall'ultimo intervento della Camera sul testo della delega ambientale. Per Italia Nostra si tratta di un «ennesimo condono edilizio sotto mentite spoglie». Per il senatore verde SauroTurroni «è avvilente che il Parlamento sia chiamato a legiferare a colpi di fiducia per eliminare un reato in capo al presidente del Consiglio riguardante gli abusi compiuti a Villa Certosa, che è situata in un'area d'interesse paesaggistico».
E anche dai democratici di sinistra partono accuse pesanti. «La delega ambientale è un provvedimento vergognoso che incoraggia l'illegalità e lo scempio dell'ambiente», afferma Cavino Angius, presidente dei senatori diessini. «Siamo di fronte al quarto condono edilizio : il lavoro svolto dalla commissione in Senato viene vanificato. Se venisse accettato rutto ciò saremmo di fronte all'ennesimo schiaffo al ruolo e alla dignità del Parlamento».



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news