LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Pompei: la dualit nella caduta di un muro
Bruno Russo
Roma 16/11/2010

La caduta di un muro pu essere cosa positiva a seconda dei casi. In genere un muro un ostacolo, pu essere anche difesa e quindi, un'arma. Un muro per, nel precipitare pu far cadere altri muri, con altrettanti risvolti. Quando cade per un muro di una citt storica come Pompei, sede dell'archeologia pi ricercata dal turismo mondiale, la domanda non si pone perch orribile e basta. Un monumento storico immortale, abile a tramandare la testimonianza di un popolo come solo i suoi figli lo possono fare, diventando vera e propria creatura da amare e da curare, lungi da essere solo quattro sassi. La cultura ambientalista non ha saputo fare pi di tanto; si arrestata di fronte alle mancanze economiche che nel giustificare tutto, denunciano il presagio futuro: vedere crollare la memoria per l'assenza di risorse. In un tempo in cui l'alloro un ricordo, viene meno l'opulenza anche nel mantenimento storico: la parte sede del crollo si chiamava Via dell'Abbondanza, 12 metri di parete del 79 d.c. ove stazionava la Schola Armatuarum Juventis Pompeiani, meglio nota "Casa del Gladiatore", gi restaurata 50 anni fa con il cemento armato! Come mettere la colla su un ponte del medioevo che sta cedendo. Hanno detto che inutile cercare un responsabile perch le cause si condensano in un principio di sovrapposizione di effetti: l'abbandono, l'incuria, le costruzioni abusive intorno agli scavi, l'assenteismo della custodia; ma sono solo giustificazioni. Le verifiche strutturali un tempo si facevano in determinati periodi dell'anno quando la differenza termodinamica e idrica provocata dalle piogge richiedeva un maggior controllo: ma la natura cambiata, e la cura da porre potrebbe eguagliare quella sulle piramidi Maya dello Yucatan, dove la violenza delle piogge tropicali intervallate da un caldo da paura, pu far danni equivalenti, e non mettere una pezza a colori sul danno chiamata calcestruzzo. la nostra penisola ad essere tra le aree maggiormente interessate dal cambiamento del microclima, che talvolta risulta essere pi dannoso di un terremoto. Intanto la "Casa del gladiatore" non c' pi, e le polemiche si sono dirette verso il Ministro Bondi che sottilmente, ha parlato di mancata gestione delle risorse da parte del personale tecnico della sovrintendenza: ben 530 persone circa a lavorare nel sito archeologico! Alle sue dichiarazioni si oppongono le accuse sui tagli di fondi, sulla mancata assunzione di personale nuovo e qualificato, al commissariamento della zona, ma quanti altre latitanze umane dovevano contrastare la portata distruttiva dei movimenti del sottosuolo? Da un fatto negativo si pu altres arrivare ad un cambiamento responsabile nella gestione degli scavi, partendo dai problemi di staticit indotti dal cambiamento del territorio, e perch no, privatizzando tutto il sito se necessario. Tantissime armature adagiate su scaffali di legno, introdotte da un ingresso ricco di dipinti di grande fattura inerenti a famosi successi bellici ottenuti; di tanta arte restano solo le dichiarazioni di molti turisti che on line affermano: quando ci sono andato questa estate, la quasi totalit del sito archeologico era chiuso perch in ristrutturazione! Allora possiamo almeno dire che la qualit di un lavoro svolto, che ha comportato le solite chiusure di spazi, stato scadente? Come la qualit dei lavori di ristrutturazione che ci dovrebbero restituire strade ottimali, mentre comportano solo traffico e sperperi? Allora debbo dare ragione ad una mia amica che ha affermato che essendo tante le cose da dire, tante le cose che stanno sotto, meglio non dire nulla, perch tante sono le cose che dipendono anche da noi, che il silenzio l'unico strumento di dignit di un potenziale colpevole.



news

12-10-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 12 OTTOBRE 2018

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

21-04-2018
Anna Somers Cocks lascia The Art Newspaper. Intervista su "Il Giornale dell'Arte"

04-04-2018
VIII edizione del Premio Silvia Dell'Orso: il bando (scadenza 30/9/2018)

29-03-2018
Comitato per la Bellezza: A Palazzo Nardini chiedono già affitti altissimi ai negozi

25-03-2018
Lettera aperta di Archeologi Pubblico Impiego - MiBACT ai Soprintendenti ABAP

25-03-2018
A Foggia dal 5 aprile rassegna Dialoghi di Archeologia

23-03-2018
Comitato per la Bellezza e Osservatorio Roma: Tre richieste fondamentali per salvare Villa Borghese e Piazza di Siena

17-03-2018
Comunicato ANAI sul tema delle riproduzioni fotografiche libere

Archivio news