LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Lombardia. La riscossa dei piccoli musei. L'arte trova casa in provincia
Alessandra Bonetti
Sole 24 ore Lombardia 20/10/2010

A Gallarate record di biglietti, Bergamo vara il multilingue

Piccolo bello. Stravolgendo il luogo comune che la cultura in provincia non interessa, si scopre che i musei d'arte contemporanea pi attrezzati a resistere alla crisi sono quelli piccoli e decentrati. A sostenerlo stata Gabriella Belli, presidente dell'Associazione dei musei d'arte contemporanea italiani (Amaci) che lo scorso settembre ha riunito i direttori delle 26 strutture ad essa collegate per denunciare le conseguenze dei tagli alla cultura Con qualche eccezione, a partire proprio dalla Lombardia dove in prima fila c' il Maga. L'acronimo sta per Museo Arte Gallarate ma Emma Zanella, la direttrice che ha fortemente voluto la nuova sede espositiva inaugurata a marzo scorso, una magia l'ha gi compiuta: 42mila biglietti staccati per la mostra d'apertura dedicata a Modigliani. Ma il progetto del Maga ben pi articolato: Il nostro obiettivo tenere il museo sempre attivo, evitando l'errore di pensare che solo il grande evento porta dei frutti, spiega Zanella. Questo significa fare lavoro di ricerca su nuovi artisti da far conoscere, dedicarsi ai giovani, stimolare una relazione continua col territorio attraverso attivit didattiche con le scuole, laboratori per le famiglie, campi estivi, seminari, lezioni e incontri con gli artisti per il pubblico adulto. Il bilancio lo si verifica sul territorio. L'affluenza importante e noi puntiamo alle 80-90mila presenze annue, ma non che uno degli aspetti da valutare, specifica. Il Maga gestito da una fondazione compartecipata dal Comune che il socio fondatore, e altre istituzioni. Poi ci sono gli sponsor che affiancano i progetti. Tutto questo cosa significa? L'attenzione non deve basarsi solo sull'aspetto economico ma anche sulle risposte che diamo alle attese del territorio. Il timore quando si parla dei templi dell'arte, quello di costruire delle cattedrali nel deserto. La nostra forza il rapporto col territorio, concorda Giacinto Di Pietrantonio da dieci anni alla guida della Gamec (Galleria d'arte moderna e contemporanea) di Bergamo. Per coinvolgere anche i cittadini stranieri, ci siamo inventati una nuova figura professionale, il mediatore culturale del museo, racconta il direttore. Guide di 30 nazionalit diverse, dal rumeno al cinese al bengalese, selezionate e formate per coinvolgere persone altrimenti difficilmente intercettabili. Non sono dipendenti del museo, ma liberi professionisti che guadagnano in base al numero delle persone che loro stesse coinvolgono e portano a visitare la galleria. Un progetto trasversale che attraverso la cultura coinvolge lavoro e integrazione. Il lavoro sul territorio ha bisogno di tempi lunghi. Io che sono a Bergamo da tanti anni lo posso fare, non so se una realt pi grande, sotto la pressione dei riflettori, ha la stessa opportunit, continua il direttore che sta festeggiando un altro successo, il nuovo polo donato dalla Banca Popolare di Bergamo. Ma la concezione dinamica dell'arte ce l'ha nel Dna anche Eristeo Banali, architetto mantovano che si fatto promotore del progetto Mac, Mantova Arte Contemporanea: Non penso a una struttura museale in senso stretto - dice - ma a uno spazio espositivo a cielo aperto, sparso nella citt su modello dei grandi parchi della scultura europei. Il primo passo stato di allestire il giardino dell'assessorato della cultura con cinque statue di Ferruccio Bolognesi, per celebrarne i 10 anni dalla scomparsa. Ma in mente c' una biennale che replichi il successo del Festivaletteratura: Un evento fuori dalle righe di cui la citt possa appropriarsene e farlo suo proprio come successo col festival.



news

24-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 24 agosto 2019

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

Archivio news