LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Un paese in vendita per salvare il suo castello
il Giornale 02-OTT-2004

Per recuperare i fondi necessari alla ristrutturazione dell'antico castello federiciano, a Rocca Imperiale, piccolo comune calabrese al confine con la Basilicata, il sindaco ed i cittadini sono pronti a vendere tutti gli immobili del loro paese.
Il castello, realizzato nel 1225, posto su una collina del paese e all'interno la situazione strutturale in pessime condizioni. La struttura, che attraversa tutto il centro storico di Rocca Imperiale, ha subito danni interni a causa dello stato di abbandono e quelli esterni provocati da un dissesto idrogeologico Siamo disponibili a tutte le iniziative - ha detto il sindaco di Rocca Imperiale, Ferdinando Di Leo - pur di salvare il castello. Certo quella di vendere tutti gli immobili del nostro paese una forma provocatoria ma se sar necessario siamo disponibili anche a farlo. Come amministrazione comunale ci siamo insediati da circa tre mesi e da allora abbiamo avviato una serie di iniziative di sensibilizzazione dell'opinione pubblica. Noi crediamo che queste bellezze
che ci ritroviamo possono essere, se ristrutturate e poste in condizione di essere visitate, un volano di sviluppo. Per realizzare la ristrutturazione del castello, secondo alcuni studi tecnici realizzati nei mesi scorsi, servono oltre venti milioni di euro. Una cifra - ha aggiunto - che noi, con il nostro misero bilancio comunale, non potremo mai mettere a disposizione, n nostro castello un bene di interesse nazionale e tutelato dalla soprintendenza ma nonostante ci sta cadendo a pezzi. Servono degli interventi urgenti e tempestivi per evitare che la struttura vada distrutta. Vogliamo recuperare la nostra storia e per questo motivo siamo disponibili a rivolgerci ad istituti di credito, fondazioni e quanti altri possono darci un aiuto finanziario per avviare i lavori di ristrutturazione del nostro castello. Il castello federiciano di Rocca Imperiale inserito anche sul sito internet della Fondazione Citt Italia sul quale in corso un sondaggio per scegliere dieci opere italiane da ristrutturare. Sino ad oggi il castello di Rocca Imperiale era al quarto posto della classifica per aver ottenuto il 10,34% dei voti. Stiamo sensibilizzando tutti coloro che conosciamo - ha detto il sindaco - a recarsi sul sito per votare il nostro castello. una delle tante iniziative che abbiamo avviato per cercare di trovare una soluzione concreta al nostro problema Noi siamo disponibili a tutto pur di ottenere i fondi necessari che ci consentano di avviare i lavori. U nostro appello rivolto a tutte le istituzioni ed anche ai privati affinch si possano trovare i fondi disponibili per fare in modo che il nostro castello non cada a pezzi. A Rocca Imperiale il sindaco ed i componenti dell'amministrazione comunale sono disponibili anche allo sciopero della fame fino a quando non saranno messi a disposizione del Comune i finanziamenti per dar inizio ai lavori.



news

17-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 17 agosto 2019

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

Archivio news