LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

CASCIANA TERME. Finito il restauro finanziato dalla Cassa di Risparmio di Pisa
GIACOMO PELFER
LUNED, 27 SETTEMBRE 2010 IL TIRRENO - Pontedera



Nuova vita per tre tele, una pala e una tavola nelle chiese di Casciana Terme e SantErmo

Larte torna a splendere

Cinque opere darte tornano a splendere dopo un restauro durato sei mesi. Cinque gioielli, restituiti in tutta la loro originaria bellezza alle chiese parrocchiali di Casciana Terme e SantErmo. Il tutto grazie al contributo determinante della Fondazione Cassa di Risparmio di Pisa, che ha sostenuto il 95% delle spese.
A darne notizia don Bruno Meini, responsabile diocesano dellUfficio beni culturali: Il restauro - spiega - ha interessato due opere della chiesa di Casciana, una pala e una tavola, pi tre tele della chiesa di SantErmo. Fino ad oggi, di fatto, era come se non fossero visibili, offuscate dal tempo che ne aveva deteriorato i colori e nascosto i particolari.
Lintervento stato eseguito dal laboratorio di Maria Teresa Leotta di Latignano, che ha riconsegnato le cinque opere nelle scorse settimane. Le prime a tornare al proprio posto sono state quelle di Casciana Terme: una pala di fine Cinquecento attribuita a Domenico Cresti (detto Il Passignano) e una tavola raffigurante una Madonna col bambino, risalente addirittura al Trecento. Le tre tele di SantErmo, invece, raffiguranti La Sacra Famiglia, SantAgnese e Il martirio di SantErmete, hanno fatto ritorno solo nei giorni scorsi. Il loro legame con la piccola frazione di SantErmo sembra dovuto allimportante famiglia pisana degli Upezzinghi, che nel 1819 avvi i lavori di restauro della chiesa.
Ma non tutto. Perch allinterno del bando di finanziamento della Fondazione Caripisa sono state inserite anche altre tre opere di grande interesse artistico, che saranno consegnate nei prossimi mesi. Si tratta di due tele dellartista Santi di Tito (Madonna del Rosario e Circoncisione di Ges), conservate nella chiesa di San Nicol di Casciana Alta. I lavori di restauro dovrebbero concludersi entro fine ottobre. Infine, il famoso Crocifisso nero della chiesa di San Martino di Casciana Terme, attualmente in un laboratorio di Lucca. Il restauro - spiega Meini - sta facendo riemergere i colori originari del crocifisso, fino ad oggi sconosciuti. Lopera dovr essere pronta entro per il prossimo 3 maggio, festa di Santa Croce; per loccasione stiamo preparando unintera settimana di festeggiamenti.
Queste opere - conclude - oltre a impreziosire le nostre chiese, conferiscono un tocco di qualit ai paesi e allintero territorio, favorendone il recupero culturale, artistico e turistico. Dobbiamo ringraziare di cuore la Fondazione Caripisa. Abbiamo inserito ben otto opere nel bando di finanziamento, ma sinceramente non speravamo di vedercene accordare pi di due, massimo tre. Invece le hanno finanziate tutte, dimostrando impegno e grande interesse.



news

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

13-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 settembre 2019

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news