LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Fondo cassa per la Villa del Casale La convenzione va in Consiglio
GIORNALE DI SICILIA Edizione Enna

Un nuovo e indipendente strumento finanziario per la gestione dei mosaici nelle mani del commissario Sgarbi. Potr avere cinque miliardi delle vecchie lire
Roberto Palermo

PIAZZA ARMER1NA. Trasmesso al consiglio comunale il nuovo strumento tecnico e finanziario di Vittorio Sgarbi per i mosaici. Si chiamer Alto Commissariato per la Villa Romana di Piazza Armerina, avr circa 5 miliardi delle vecchie lire di risorse finanziarie da gestire, carta bianca su tutto e sede in due stanze al palazzo comunale dell'atrio Fundr. Una struttura affidata al critico d'arte per rilanciare immagine, tutela e conservazione del sito archeologico.
A disegnare il nuovo organo stata una convenzione firmata dal sindaco Maurizio Prestifilippo, dal presidente della Provincia Cataldo Salerno, dallo stesso coordinatore generale Sgarbi e dall'ex assessore regionale ai Beni culturali Fabio Granata. Il documento stato notificato dal primo cittadino al presidente del consiglio comunale Basilio Fioriglio "per la presa d'atto" da parte dell'aula. Il consiglio comunale, per, secondo alcuni esponenti del centrosinistra, verrebbe in questo modo ridotto ad un organo con una mera funzione notarile. Lo statuto comunale e la legge numero 142 del 1990 attribuiscono al consiglio competenza esclusiva per l'adozione "delle conven-zioni tra i comuni e ira comuni e pro-vincia". Non si parla dunque di presa d'atto, ma di vero e proprio potere di veto in caso di mancata approvazione da parte dell'assemblea, insomma, senza la controfirma da parte dei 12 consiglieri comunali del centrosinistra l'Alto commissariato potrebbe restare solo un'idea messa su carta. Il documento all'esame della prima commissione consiliare Affari generali. Nei prossimi giorni dovr essere inserito all'ordine del giorno di una seduta del consiglio comunale. La convenzione, strumento operativo fondamentale per rendere esecutivi i poteri del critico d'arte, nominato il 9 luglio dal governo regionale Coordinatore generale di tutti gli interventi sulla Villa Romana del Casale, prevede tra i componenti dell'Alto Commissariato il coordinatore generale Sgarbi, una direzione tecnica, un addetto amministrativo ed uno alla sicurezza. Tre le fonti finanziarie dalle quali attingere le somme necessarie a far funzionare il nuovo organo, il 30 per cento degli incassi provenienti dalla vendita dei biglietti, per legge spettante al Comune, il 9,5 per cento circa dei 18 milioni di euro previsti dal progetto Por 2000/2006 e parte delle somme del Piano integrato territoriale a regia provinciale. Il Comune, secondo quanto stabilito dalla convenzione, parteciper alla gestione del monumento attraverso la fornitura di una serie di beni e servizi. Tra questi l'istituzione di un posto di guardia medica, l'impegno per assicurare una corretta gestione delle attivit commerciali e un rigido controllo dell'abusivismo.



news

16-06-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 16 giugno 2019

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

Archivio news