LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

SICILIA - «Salviamo la costa e la patente Unesco dalle speculazioni»
LA SICILIA - Venerdì 13 Agosto 2010, Siracusa, pagina 34






Anche l'associazione di cultura politica Amici di Sturzo sostiene il progetto del Wwf e lancia il suo monito. «Siracusa salvi Siracusa» è lo slogan con il quale ha esordito il senatore Giuseppe Lo Curzio, intervenuto lo scorso mercoledì alla conferenza organizzata dal Wwf per dire «stop ai villaggi turistici sulle coste siracusane». E si è detto da subito d'accordo a «impugnare tutti quei provvedimenti di concessione, illegittimi» elencati dal presidente del Wwf Giuseppe Patti.
Si è detto poi contrario, a nome dell'associazione Amici di Sturzo della quale è il presidente «al terzo scalo turistico nel porto grande. Intendiamo bloccare i provvedimenti sbagliati sulla valutazione di impatto ambientale».
Lo Curzio ha voluto a tal proposito precisare e descrivere in un breve excursus l'impegno profuso dalla sua associazione «contro l'aggressione urbanistica ad Epipoli e a Tremilia».
Ribadendo: «Siamo stati sempre contro i villaggi turistici sia alle pendici del centro storico che nei dintorni del Plemmirio, alla Pillirina, alla Maddalena, a Capo Mela, a Punta Castelluccio fino a Terrauzza ed alla vecchia tonnara».
Deluso, ma non rassegnato, il senatore ha spiegato che intanto «l'Unesco probabilmente intende rivedere la sua valutazione sulla città come patrimonio dell'umanità, perché sono continue le violenze subite dal territorio non solo per l'abusivismo, ma anche per i gravissimi insediamenti nell'habitat del porto grande e nel territorio circostante».
E accodandosi all'appello del Wwf, lanciato mercoledì dalla voce dei suoi presidenti Giambattista Rizza e Giuseppe Patti, anche Lo Curzio si è rivolto al sindaco Visentin sostenendo necessario intervenire con urgenza ed impegno per trovare opportune soluzioni relative alla revisione del piano regolatore. «Occorre - ha detto - che il sindaco convochi il Consiglio comunale assieme ai parlamentari, ai responsabili di Governo nazionale e regionale, gli uomini di cultura, la Sovrintendenza, gli urbanisti locali e nazionali, per affrontare lo spinoso problema della variante al piano e la sua riconsiderazione sui vincoli archeologici e paesaggistici concessi ai Sic (Siti di Interesse Comunitario)».
E ha concluso Lo Curzio: «Occorre salvare il nostro mare e le sue storiche coste, perché Siracusa rinasca e risorga nella gloria e nel prestigio del suo passato e non venga sepolta da una selvaggia cementificazione. Servono obiettivi chiari, condivisibili non solo dai quaranta organismi e associazioni naturalistiche, ma anche dalla maggior parte dei cittadini. Tutto questo è sottosviluppo urbanistico e morale, diventa vergogna perché alla radice si annidano malaffare, degrado e speculazione».
Ele.vi.


13/08/2010



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news