LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

LADRI DARTE - Presi con le anfore alle Formiche
SABATO, 14 AGOSTO 2010 IL TIRRENO - Pisa- Grosseto





LADRI DARTE Tutti di Firenze, in casa avevano centinaia di oggetti portati a galla dai fondali di mezza Toscana

GROSSETO. C chi ha lhobby degli scacchi o del giardinaggio e chi, una volta in vacanza, preferisce andare a caccia di tesori sommersi per sistemarsi in casa vasi e anfore. E perch non unancora di 300 chili? E il caso di tre fiorentini col pallino delle archeologia subacquea, pizzicati dai carabinieri al largo delle isole Formiche dopo aver trafugato reperti di inestimabile valore dai fondali di mezza Toscana.
Impiegati e operai di professione, ladri subacquei per hobby. In vacanza tra le e isole dellarcipelago i tre amici si divertivano a fare shopping di reperti in mare, ma la loro caccia al tesoro stata fermata al largo delle Formiche dai carabinieri di Castiglione della Pescaia, che li hanno colti in flagrante mentre portavano a galla 12 frammenti dancora. Era solo la punta delliceberg - in realt - di un giacimento molto pi ampio visto che a Firenze, nel corso delle perquisizioni successive fatte a casa, i carabinieri hanno scoperto un tesoro di inestimabile valore messo in bella posta in salotto. Una specie di museo archeologico con un centinaio di reperti det compresa tra il I secolo ac e il III dc. Perfino unancora di piombo, di 300 chili, piazzata tra un divano e laltro.
I tre sub fiorentini, due impiegati e un operaio di 49, 56 e 54 anni, in questi giorni erano in villeggiatura allArgentario e avevano programmato per gioved la spedizione in gommone alle Formiche. Unisola ricchissima di reperti archeologici che sono patrimonio dello Stato, ha spiegato il comandante dei carabinieri di Grosseto, Edoardo Campora. Un vero e proprio paradiso dei subacquei, le Formiche, e non solo per la bellezza incontaminata del fondale ma anche per la ricchezza di reperti etrusco-romani. In tarda mattinata, verso le 13, una motovedetta dei carabinieri ormeggiata a Castiglione, insospettita dai movimenti dei tre sommozzatori che scendevano e risalivano a galla portando oggetti nel gommone, li ha perquisiti appurando allistante che si trattava di sottrazione di beni archeologici appartenenti allo stato. I tre sono stati condotti in porto e in caserma dove i militari della motovedetta e della stazione di Castiglione hanno sequestrato i 12 reperti, la barca e le attrezzature. Di pomeriggio e per tutta la notte le perquisizioni dei carabinieri si sono estese nelle tre case di Firenze dov emerso il resto del tesoro. Nei rispettivi salotti, tra librerie, divani e vetrine (ma anche in un locale occultato e reso quasi inaccessibile), sono state trovate anfore, decine di vasi per vino, olio e salse romane; bicchieri, utensili e due ancore di cui la pi spettacolare, in piombo, del peso di 300 chili. In tutto pi di cento reperti sequestrati dai militari. Il periodo compreso tra il I secolo a.c e il III d.c.
Si tratta di uno dei pi grossi ritrovamenti di beni archeologici marini fatti in Italia negli ultimi 5 anni, ha detto Campora che spiega come le indagini siano state supportate anche dai carabinieri subacquei di Genova. E non sia stato facile trasportare di notte i tesori, fino al comando di Grosseto. I tre sono stati denunciati per furto (impossessamento di beni archeologici e paesaggistici), con pene che arrivano fino a 3 anni di carcere. A questo punto resta da capire se dietro alla semplice passione per il bene raro vi sia qualcosa di pi, ovvero un giro pi ampio di soggetti e unattivit legata al commercio illegale di beni archeologici. La Soprintendenza ai beni archeologici della Toscana sta studiando a fondo i reperti per quantificare il valore che potrebbe essere inestimabile.
Elisabetta Giorgi



news

24-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 24 agosto 2019

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

Archivio news