LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

TOSCANA - CAPALBIO. Fascia costiera, il progetto non va giù agli ambientalisti «Nasconde un’abbuffata di cemento che stravolge il paesaggio»
SABATO, 07 AGOSTO 2010 IL TIRRENO - Grosseto


Lettera alle istituzioni per aprire un confronto su tutti i lavori messi in cantiere nella zona di Capalbio


Un’abbuffata di cemento. Le associazioni ambientaliste rete dei comitati per la difesa del territorio, Legambiente, Wwf, Comitato per la bellezza - movimento ecologista Terra di Maremma, nonchè singoli esponenti del mondo della cultura e dell’ambientalismo definiscono così il protocollo d’intesa fra il Comune di Capalbio e la Provincia per la sistemazione e valorizzazione della fascia costiera. E dicono: «Con questo piano si stravolge l’assetto paesaggistico, naturalistico e urbanistico della fascia costiera di Capalbio, una delle più integre dell’intera Toscana». Troppe le domande alle quali non c’è ancora risposta, per gli ambientalisti. Che riguardano tutto il piano che interessa la fascia costiera.
Il protocollo d’intesa quindi, per i firmatari del documento, non può passare così come è stato presentato. «Si prevede la costruzione di nuovi casali fra la strada litoranea e il mare ma non solo - dicono - la realizzazione di nuovi parcheggi anche in area dunale sia a Macchiatonda che alla Torba, un nuovo villaggio turistico e un porto al Chiarone, la concessione di nuovi stabilimenti balneari a Macchiatonda e alla Torba, la rettifica della strada provinciale costiera». Interventi che sono stati decisi, dicono, senza alcuna partecipazione pubblica e sostanzialmente in contrasto con il piano strutturale e che porterebbero a gravi conseguenze anche sul turismo che si basa proprio sulla conservazione e la difesa di un territorio ancora esente da pesanti speculazioni immobiliari. Un documento che analizza punto per punto le diverse criticità e che chiede al Comune, alla Provincia e alla Regione un approfondito confronto.
Non convince il piano per il recupero dei poderi alla Sacra. «Se si tratta del completamento dell’appoderamento previsto dalla stessa Sacra negli anni ’30 del secolo scorso - dicono - allora è cosa ben diversa con la costruzione di nuovi edifici abitativi e annessi agricoli, con il conseguente evidente stravolgimento del carico insediativo e dell’attuale assetto urbanistico della fascia costiera a valle della Litoranea e non solo». Anche sul porto turistico al Chiarone, per gli ambientalisti mancano garanzie. Perché ancora, i posti basrca non sono stati definiti. E sempre al Chiarone, non sono ancora state definite le volumetrie del villaggio che sorgerà dietro la duna. Stesso discorso vale per il nuovo parcheggio a Macchiatonda, nelle adiacenze dell’antica Dogana. Opposizione anche al nuovo stabilimento balneare a Macchiatonda, che comporterebbe un’ulteriore urbanizzazione della costa.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news