LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Perugia, affondo della procura sui segreti di Propaganda Fide
GUIDO RUTOLO
22/6/2010 LA STAMPA



INVIATO A PERUGIA
Conti correnti, appalti, mutui, movimenti bancari. Se avessero potuto, li avrebbero gi passati al setaccio, gli 007 della Procura di Perugia. Sono i segreti di Propaganda Fide che vorrebbero che affiorassero, per trovare conferme ai loro sospetti.

Lipotesi da verificare la seguente: milioni di euro dello Stato italiano finiti nelle casse gestite dal prefetto della Congregazione, il cardinale Crescenzio Sepe, in cambio di un affare davvero miracoloso: lacquisto di una palazzina di tre appartamenti alle spalle di Montecitorio, in via dei Prefetti, a un prezzo stracciato. Pietro Lunardi, il ministro che autorizz quei finanziamenti milionari, ha comprato quei tre appartamenti a tre milioni di euro - cos scritto nellatto di compravendita, anche se poi lex ministro dice che li pag quattro milioni di euro - mentre il suo valore di mercato oscilla tra i nove e gli undici milioni di euro.

E, dunque, nei fatti Lunardi avrebbe ottenuto una stecca di almeno cinque milioni di euro.
Torniamo alla rogatoria. I pm perugini Sergio Sottani e Alessia Tavarnesi vogliono andare a colpo sicuro, sapendo cio che cosa cercare. Nessun intento persecutorio contro il Vaticano. La rogatoria che partir oggi per la Santa Sede, e che riguarda la Congregazione per levangelizzazione dei popoli, circoscritta, si riferisce al periodo in cui era prefetto della Congregazione il cardinale Crescenzio Sepe, indagato per corruzione aggravata dai magistrati perugini.

E riguarda in particolare i finanziamenti autorizzati dallallora ministro per le Infrastrutture Pietro Lunardi. Stiamo parlando per esempio del decreto del 2005, quello che stanzia due milioni e mezzo di euro per i lavori di restauro e la creazione di una pinacoteca nel palazzo di Propaganda Fide di piazza di Spagna. Un finanziamento criticato dalla Corte dei conti. Sembra che le uniche spese effettuate per quei lavori ammontino a 180.000 euro, il costo dellaffitto dei ponteggi montati allesterno per due mesi.

In quel decreto del 2005, che finanziava i progetti Arcus - la Spa dei ministeri delle Infrastrutture e dei Beni culturali - un altro milione di euro fu destinato ai lavori di restauro dei palazzi Lucchesi e Frascara della Pontificia universit Gregoriana.

Ecco, la Procura di Perugia vuole analizzare i finanziamenti, gli appalti, i mutui, i conti correnti di Propaganda Fide. Per verificare lipotesi dellesistenza della stecca, del passaggio di utilit, in questo caso capitali in cambio di discutibili operazioni immobiliari.

La rogatoria perugina parte il giorno in cui dal Vaticano filtra la notizia che la Segreteria di Stato ha avviato una indagine interna sui conti dello Ior. Il segretario di Stato, Tarcisio Bertone (che anche presidente della commissione di viglilanza sulla banca vaticana), ha promosso unispezione interna allo Ior, per verificare la titolarit dei conti, con particolare attenzione a quelli riconducibili al Gentiluomo di Sua Santit, Angelo Balducci, lex Presidente del Consiglio superiore dei lavori pubblici in carcere dal 10 febbraio scorso, e al resto della cricca. Insomma, anche il Vaticano avverte il bisogno di controllare la presenza di movimentazione di capitali anomali nella sua banca.

E se la Procura ha gi depositato al Tribunale dei ministri (di Perugia) la richiesta di autorizzazione a procedere nei confronti dellex ministro per le Infrastrutture, Pietro Lunardi, indagato per corruzione - mentre si annunciano novit nei prossimi giorni, per la posizione dellex ministro Claudio Scajola - , n da Lunardi n dallo stesso cardinale Sepe, al di l delle dichiarazioni di intenti, sono arrivati segnali concreti di disponibilit a essere sentiti. Nel giorno della conferenza stampa del cardinale Sepe, il suo legale si limitato a sottolineare che i fatti contestati al cardinale non hanno nessun rilievo penale. Lasciando assolutamente nel vago la disponibilit di andare dai pm perugini a difendersi dalle accuse.

In questa fase, la Procura non sembra interessata a convocare i due inquisiti eccellenti - lex prefetto della Congregazione e lex ministro delle Infrastrutture - impegnata invece a raccogliere altri elementi daccusa, a verificare le ipotesi investigative.

La squadra di cinque ispettori della Banca dItalia, intanto, sta controllando i conti correnti di tutti i protagonisti della inchiesta perugina. E la cricca sotto la lente degli 007, mentre si aspettano i risultati delle rogatorie con San Marino e il Lussemburgo (ambedue i Paesi stanno collaborando alle indagini). E gli esperti di Bankitalia stanno analizzando anche i conti di Guido Bertolaso, il capo del Dipartimento della Protezione civile indagato per concorso in corruzione, alla ricerca di movimentazioni anomale.

http://www.lastampa.it/redazione/cmsSezioni/politica/201006articoli/56093girata.asp


news

18-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 agosto 2019

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

Archivio news