LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Programma di E. Rossi per la Toscana, relativamente al patrimonio culturale
22 feb 2010

Idee per la Toscana. La cultura




Le proposte per tutelare, promuovere e valorizzare il patrimonio artistico e culturale. Il dossier e le idee: la Toscana che voglio e quella che c'è

La Toscana dispone di un patrimonio storico, artistico e paesaggistico tra i più apprezzati al mondo, cui si collegano elevati flussi di turisti. Nei vari settori (spettacolo, beni librari biblioteche e archivi, patrimonio culturale, musei, istituzioni culturali, tutela del paesaggio) la Toscana ha garantito una continuità di intervento, in rapporto con gli enti locali e le Sovraintendenze.

Tuttavia il modello tradizionale di sostegno alla cultura ha funzionato attraverso la redistribuzione, attraverso il prelievo fiscale, del surplus realizzato in altri settori economici: oggi una filosofia simile rischia di non essere più sostenibile ed occorre pertanto pensare in termini di industria culturale e delle conoscenza.

Ad esempio, riguardo alla fruizione dei beni culturali, nel 2008 risultano 553 musei per un totale di 18 milioni di visitatori: il 72% di questi musei ha avuto meno di 10.000 visitatori/anno. Il rischio è che il patrimonio venga quindi usato solo in parte o rimanga una “bella cartolina”, ma non un fattore di attrazione e sviluppo economico locale.


In generale serve quindi una politica di valorizzazione del patrimonio culturale in grado di promuovere e integrare soggetti e politiche, in quanto la capitalizzazione di beni ed attività culturali rappresenta anche la miglior garanzia per la loro tutela. Serve quindi ricostruire “una rete delle reti” in grado di connettere musei, biblioteche, esposizioni, musica e teatro, attività formative e didattiche, centri di studio e di ricerca, secondo una logica di economia della cultura e della conoscenza. Preservare le risorse non significa infatti non usarle, ma usarle bene.

IDEE PER LA TOSCANA. ALCUNE PROPOSTE SULLA CULTURA.

1. Avviare un confronto con il Ministero dei beni culturali per fare della Toscana un laboratorio di “federalismo culturale”

Pensiamo, in particolare, a una collaborazione sperimentale che consenta nuove forme di governance tra le funzioni di tutela (proprie del Ministero e Sovraintendenze) e di valorizzazione del patrimonio a livello regionale (secondo una ripartizione dei beni per aree vaste o provinciali, nuovi manager pubblici dedicati alla valorizzazione e conservazione del patrimonio, progetti pilota di semplificazione amministrativa in tema di competenze e attribuzioni sui beni culturali, raccordi con iniziative pubbliche e private locali, sperimentazione del credito d’imposta regionale per gli investimenti privati)

2. Sviluppare un piano strategico per la cultura trasversale a soggetti pubblici e privati

Crediamo in un sistema/cultura che va al di là dei suoi referenti tradizionali (Regione, Ministero dei beni culturali e Sovraintendenze, Enti locali, Università e alta formazione, Scuole, Imprese, Fondazioni bancarie, Produttori e comunicatori di cultura) ma che sia capace di coinvolgere, attraverso la loro attiva partecipazione, anche cittadini, volontariato e associazionismo

3. Continuare la politica di riordinamento della rete di uffici ed enti regionali che si occupano di promozione turistica ed attività culturali

L’obiettivo è quello di coordinare le politiche di promozione e accoglienza, l’organizzazione dei grandi eventi, gli interventi infrastrutturali e conservativi in collaborazione con le Sovraintendenze ai beni culturali

4. Attivare un osservatorio dei beni e delle attività culturali

Per una gestione senza sprechi, votata alla valorizzazione, occorre verificare costi e benefici del sistema, recuperare il patrimonio giacente nei depositi museali, redarre cataloghi, valutare progetti, obiettivi e risultati raggiunti in termini di tutela, visitatori, ricadute economiche

5. Valutare opportunità di miglioramento degli assetti di governance della rete museale/monumentale toscana

Affinché il patrimonio regionale venga valorizzato secondo logiche e strumenti propri del management della cultura (es. gestione centralizzata del personale, sistemi informativi e amministrativi comuni in grado di supportare prenotazioni integrate con il circuito di alberghi ed agenzie di viaggio, bigliettazione unica a livello regionale) potrebbe rivelarsi opportuna la creazione di un’Agenzia pubblica regionale

6. Sperimentare funzioni di marketing & fund-raising

Con il fine di garantire un’offerta turistica a tutto tondo, pensiamo di testare “project finance” per gli investimenti infrastrutturali e nuovi servizi per il pubblico (es. servizi igienici pubblici per turisti), lo sviluppo dell’edutainment e di un merchandising qualitativo

7. Valutare la progettazione di un marchio toscano sulla cultura

Un progetto da realizzare attraverso la collaborazione con centri di ricerca ed enti eccellenti, piuttosto che importanti poli produttivi (es. sede RAI di Firenze, movie cluster territoriale)

8. Valorizzare alcuni fili conduttori simbolici

Visto il ruolo trainante del turismo per l’economia toscana, pensiamo di valorizzare percorsi di “turismo emozionale” in grado di legare valori, persone, memoria e futuro della Toscana: percorsi come la via Francigena, le ippovie, offerte turistiche tematiche.

9. Favorire una politica culturale innovativa per il teatro, la musica, la danza, il cinema e le arti contemporanee

Un obiettivo raggiungibile grazie alla sinergia tra design, moda, architettura, grafica, web design, editoria, comunicazione, organizzazione di eventi, marketing e pop art.

http://www.enricorossipresidente.it/7769/idee-per-la-toscana-cultura-e-bellezza/


news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news