LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

SICILIA - Piano del paesaggio: si varano osservazioni
Alessandro Tumino
14 aprile 2010, gazzetta del Sud


Uffici comunali al lavoro: il Ponte, i piani Zona Falcata-Tremestieri e Mortelle-Tono, il Prg del porto


Il Piano paesaggistico, Ambito 9, adottato il 23 dicembre 2009, ed avente già efficacia nel comune di Messina e in altri 68 della nostra provincia – l'iter di approvazione definitiva è tuttora in corso – non prevede disposizioni, ovvero eccezioni ai suoi divieti a tutela del paesaggio, per la progettazione e realizzazione, del Ponte. L'attuale progetto preliminare nazionale della mega opera esiste dal 2003 quando incassò il parere favorevole dell'Assessorato regionale all'Ambiente e fu trasmesso dal Cipe, che lo aveva approvato, alla Regione. Ma è anche vero che i successivi livelli della progettazione affidata dallo Stato al Eurolink, dovranno superare una nuova valutazione d'impatto ambientale, alla luce delle norme tra le quali quelle del Piano paesaggistico.
Ma la fondamentale questione del Piano paesaggistico non riguarda, ovviamente, solo il Ponte. Interessa tutte le opere pubbliche e private in aree paesaggisticamente tutelate: basta una rapida lettura dei 63 articoli del Piano, che è stato redatto con i contributi scientifici della Soprintendenza di Messina. Si pensi, ad esempio, alle opere già previste dal Piano particolareggiato Mortelle-Tono e ancor di più a quelle del "Piau", il Piano innovativo in ambito urbano della costa tra la Zona falcata e Tremestieri, per il quale la sinergia tra il Comune, il Ministero, l'Autorità portuale e le FS è stata premiata anni fa, a Roma, con fondi. Si parla tanto, oggi, di Maregrosso e proprio all'interno del Piau non mancano certo – tra aree ferroviarie da riqualificare, centri direzionali, residence universitari, e l'idea visionaria dell'«isola artificiale» – le opere da armonizzare alla tutela del paesaggio.
Tornando al Ponte, nei giorni scorsi, alla Soprintendenza si sono presentati alcuni rappresentanti del raggruppamento "Fenice Spa" che s'è aggiudicato il servizio di monitoraggio ambientale (40 milioni) per il controllo di rumori, inquinanti dell'aria e dell'acqua, e profili sismici delle future aree Ponte. La loro "visita" dipendeva dalla necessità di un semplice visto per una cabina. Su questo, ovvio, nessun problema, ma durante il colloquio non è sfuggito, appunto, che il Piano paesaggistico nulla prevede in relazione al Ponte.
«E, al momento in cui è stato approvato, nulla poteva prevedere – spiega il soprintendente Rocco Scimone – visto che non è questo il compito di uno strumento sovracomunale di pianificazione di norme e strategie a tutela del paesaggio. Ma naturalmente chiunque ne abbia interesse, enti pubblici come soggetti privati, entro il termine previsto (il 5 maggio prossimo) potranno presentare osservazioni ed opposizioni». Così faranno sicuramente sia Palazzo Zanca che la società Stretto di Messina, con riferimento a una mega opera ritenuta strategica, a livello nazionale e internazionale quale è il Ponte nel giudizio del Governo. Per quanto attiene al Comune – spiega il dirigente dell'ufficio Ponte e Programmi complessi, l'ing. Giovanni Caminiti – il testo della proposta di opposizione sarà frutto di un lavoro sinergico del nostro ufficio, assieme ai dipartimenti Urbanistica, Viabilità e Sviluppo».
Ma chi deciderà poi, a Palermo, sulle osservazioni al Piano paesaggistico? «Il parere finale dell'assessorato all'Ambiente sarà frutto dell'analisi dell'Osservatorio del Paesaggio, cui darà il suo parere, osservazione per osservazione, la Soprintendenza».



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news