LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

REGGIO - Una collezione di dipinti torna alla città
Eleonora Delfino


Freno: «La restituzione delle memorie rende onore alla storia di Reggio»


Uno scrigno ricco di sorprese. Le testimonianze di un passato prestigioso cominciano a emergere e quello che per molti poteva sembrare uno slogan comincia invece a prendere corpo. Reggio città d'arte si riappropria un passo alla volta dei suoi tesori, opere che nei saloni della Pinacoteca civica trovano finalmente un'adeguata collocazione. La ricca collezione di dipinti su vetro e tela, di storica proprietà del Comune verrà presentata alla città lunedì alle 10.
La significativa rassegna, di straordinario valore storico, torna "a casa" dopo essere stata affidata in custodia al Museo Nazionale, a seguito della convenzione stipulata nel 1948 tra il Comune e il ministero della Pubblica istruzione (Direzione generale delle Antichità e belle Arti). A indicare i passaggi dell'operazione e il significativo cambio di residenza delle opere d'arte saranno il sindaco Giuseppe Scopelliti, l'assessore ai Beni Culturali Antonella Freno, direttore della Pinacoteca civica Giovanna Brigandi, il responsabile incaricato della Soprintendenza Giacomo Oliva.
Così nella cornice della Pinacoteca verrà presentata una rassegna che dopo 62 lunghi anni a conclusione di un iter burocratico, attivato dall'Amministrazione Scopelliti, (comprensivo di permessi e nulla osta) riporta alla luce testimonianze artistiche della cultura della città del Seicento. Così dopo aver "sostato" per anni negli scantinati di Palazzo Piacentinio adesso opere del calibro "Il Pontefice e lo Spirito Santo","Gesù nell'orto" ,il ritratto di nobiluomo davanti alla libreria, il ritratto di Domenico Salazar la collezione dei pentagoni lignei e i dipinti su vetro andranno ad arricchire il patrimonio della Pinacoteca Cittadina. «L'importante restituzione delle preziose memorie voluta dal sindaco Scopelliti, rende onore alla storia della Città – afferma l'assessore Antonella Fren – rievocando la struggente bellezza di pagine importanti della vita sociale, ricordando straordinari momenti di fede e devozione religiosa ,evidenziando il talento creativo degli artisti reggini».
«Attraverso questa importante operazione di trasferimento – spiega l'assessore – la collezione di opere d'arte della città si arricchisce e si potenzia, contribuendo assieme alla recente acquisizione del Patrimonio Vitrioli, al trasferimento dell'"Eros romano" e del "Laooconte" di Pietro Bernini a potenziare il corpus dei tesori presenti in pinacoteca, sempre più proiettata a divenire centro dinamico della storia e della cultura calabrese e cittadina, meta di apprezzato turismo culturale».
Una vicenda che Giovanna Brigandì, direttrice della Pinacoteca ripercorre fin dai primi Novecento: «Prima della furia distruttrice del terremoto del 1908 la città vantava un grande Museo Civico, in cui sono affluite le più grandi collezioni meridionali». Un ricco patrimonio artistico ospitato nel Museo archeologico «allora è stato sottoscritto un accordo in cui il Comune che ha comunque la proprietà dava in comodato d'uso le opere al Ministero». Così queste importanti collezioni sono arrivate al Museo «le opere più significative sono state esposte, mentre molto è stato accantonato». E questa situazione è andata avanti per decenni «con Scopelliti la città è riuscita finalmente a trovare locali e risorse per la Pinacoteca civica». Una realtà in cui cominciano a rientrare i tesori d'arte della città. «Le opere che abbiamo acquisito in questa collezione sono tante, molte sono degradate, e necessitano di un restauro solo una ventina saranno esposte. Si tratta di opere realizzate tra il XVII e il XIX secolo, opere di argomento biblico, paesaggistico e mitologico, qualche ritratto, tutte testimonianze della scuola dell'area meridionale. Ma questa – sostiene la Brigandì– è solo una parte, c'è ancora molto da recuperare: le monte antiche, le armature, le teche bizantine e bellissimi vasi antichi di farmacia che speriamo di riportare presto alla Pinacoteca».

http://www.gazzettadelsud.it/NotiziaArchivio.aspx?art=54318&Edizione=7&A=20100410


news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news