LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Italia - Francia: Urbania Parigi rinnova la collaborazione
(ANSA). TA, 06/02/2003 19:44


PARIGI, 06 FEB - Italia e Francia hanno ormai ingranato la quinta, nella collaborazione culturale: i due ministri Giuliano Urbani e Jean Jacques Aillagon hanno varato oggi a Parigi alcuni progetti nel campo editoriale e in quello cinematografico, e hanno convenuto di far crescere la cooperazione nel settore dei beni artistici. La ritrovata armonia tra Parigi e Roma dopo l'increscioso episodio del Salone del Libro dell'anno scorso (l'ex ministro socialista della cultura Catherine Tasca espresse l'auspicio di non accogliere a Parigi Silvio Berlusconi, sollevando un vespaio di polemiche) si esprimera' nella nuova edizione del massimo appuntamento editoriale francese, il mese prossimo. ''Il governo Raffarin e' probabilmente meno protezionista di quello Jospin, in fatto di cultura'', ha detto Urbani in una conferenza stampa all'ambasciata d'Italia. ''In occasione del Salon du Livre, ha detto, verra' dato particolare impulso alla traduzione di opere classiche (che ancora non lo siano) e di opere contemporanee letterarie e scientifiche, con fondi messi a disposizione dai ministeri degli esteri e della cultura dei due paesi''. Grande impegno dei due ministri anche sul cinema. ''Abbiamo deciso di collaborare per sviluppare la distribuzione dei film italiani in Francia e di quelli francesi in Italia- ha detto Urbani- perche' le due cinematografie soffrono di debolezza di fronte ad una concorrenza commerciale aggressiva della politica americana''. La promozione reciproca si concretizzera' in un ''circuito cinematografico italo-francese dedicato, con lo scambio di studenti e giovani professionisti del settore audiovisivo, con l'incremento dei Festival, il raccordo tra la Mostra del cinema di Venezia e il Festival di Cannes, il coordinamento della promozione dei film italiani e francesi, oltre che europei, in India, Cina e Russia''. Inoltre, verranno rivisti gli accordi di co-produzione estendendone la portata alla vera e propria co-distribuzione. Una politica culturale, quindi, condivisa in tutti i campi, e inoltre l'impegno comune a ''difendere l'affermazione del ruolo della cultura nel futuro Trattato dell'Unione europea'', come gia' i due ministri annunciarono in novembre in un articolo a quattro mani su 'Il Corriere della sera'' e 'Le Figaro', in concomitanza con il vertice franco-italiano a Roma. Urbani ha espresso un giudizio positivo sull'iniziativa franco-canadese che intende affidare all'Unesco l'elaborazione di uno strumento giuridico per tutelare la 'diversita' culturale', affinche' i prodotti culturali ''non siano soggetti all'omogeneizzazione commerciale'' nell'ambito dei negoziati dell'Omc che riprendono a Doha a fine mese. Testimonianza concreta del rinnovato impulso alla cooperazione tra i due paesi, una serie di mostre: in Francia, il Leonardo al Louvre, i Misteri di Napoleone ad Ajaccio, a Caen il barocco gesuita, a Blois una mostra sui Medici. In Italia, Aillagon e' atteso il 7 marzo per inaugurare uno dei maggiori eventi culturali del 2003: la mostra-trittico La Maesta' di Roma, dedicata al ruolo della capitale tra il periodo napoleonico e la vigilia dell'unita' d'Italia. La mostra si articola in tre sedi: le scuderie del Quirinale (la Roma ottocentesca), a Villa Medici (gli artisti francesi da Ingres a Degas, che operarono in Italia) e la Galleria nazionale d'arte moderna (Roma meta di artisti di tutto il mondo).






news

17-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 17 settembre 2019

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news