LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

FIRENZE - Un grande patrimonio senza pi soldi
Letizia Cini
La Nazione 07/12/2009

SI PREPARA ai grandi festeggiamenti del 26 febbraio 1 2010 in mezzo a qualche difficolt, la Biblioteca Nazionale di Firenze, nata dalla biblioteca privata di Antonio Magliabechi, costituita da circa 3Omila volumi, lasciata nel 1714, secondo il suo testamento a beneficio universale della citt di Firenze. Cos recita la scheda storica della prestigiosa istituzione. Venendo all'oggi, la Nazionale ne ha passate davvero tante: certo il grosso l'ha fatto l'Arno nel 66. Ma anche in tempi ben pi recenti fra pensionamenti mai rimpiazzati, cronica carenza di fondi, la presenza di topi negli uffici e infine l'allagamento della Sala di Lettura, gli ostacoli non sono certo mancati. Tenacemente superati con determinazione da Antonia Ida Fontana, storica direttrice che dal 6 di marzo andr in pensione, lasciando il suo ufficio e l'appartamento destinato al dirigente affacciato sui tetti, e la sua amatissima Biblioteca. Il successore? Tante voci, ma di certo c' solo che verr da fuori. Come lo scorso anno, si ripropone anche questo Natale la drastica riduzione servizi: Si comunica ai signori utenti che, causa carenza di personale, nel periodo compreso tra il 23 dicembre e il 5 gennaio compresi, la Biblioteca sar aperta al pubblico esclusivamente dalle ore 8,15 alle ore 13,30 recita il cartello all'ingresso. Nel luglio scorso, la riduzione di orario si rese nuovamente indispensabile, culminando in una lettera aperta, sottoscritta da alcuni docenti, ricercatori, laureandi e studiosi, uniti nell'associazione lettori Gianni Isola dello storico archivio, indirizzata al ministro per i Beni Culturali, Sandro Bondi. Qualche settimana prima Antonia Ida Fontana, incontrando alcuni rappresentanti del Consiglio regionale, aveva chiesto almeno 500 unit di personale, nuovi spazi per l'immagazzinamento dei volumi, oltre a un considerevole aumento di budget per far fronte alle spese ordinarie. Ma neppure l'autonomia, faticosamente ottenuta, stata di grande aiuto. E PENSARE che la Biblioteca Nazionale di Firenze ha il compito di raccogliere l'intera produzione culturale nazionale di ogni anno. Ci significa raccogliere ogni dodici mesi dalle 50 alle 60 mila monografie, pi di 300 mila testate e periodici. Da alcuni anni, anche per un taglio consistente di personale (209 dipendenti contro i 334 del 1996, si legge nella lettera), l'organizzazione della struttura rischia di collassare. Come se non bastasse il finanziamento per l'acquisto di libri e documenti stato decurtato a 29lmila euro, costringendo a interrompere molti abbonamenti importanti, il lamento della direttrice. Solo per dare un'idea, nel 1996 il finanziamento era pari ad un miliardo e mezzo di lire, circa 775mila euro... Difficile andare avanti in queste condizioni. Eppure l'ottimismo una dote che caratterizza la direttrice: Per il prossimo anno speriamo in una dotazione adeguata da parte del ministero conclude Antonia Ida Fontana L'anno scorso siamo rimasti perfino senza carta igienica. Proprio parlando di questioni fiorentine il ministro Bondi recentemente ha annunciato che 200 milioni di euro, l'80 per cento dei quali destinati ai beni culturali, sono in arrivo da Arcus. Oltre a questi 200 milioni stanziati ci sono poi altre risorse di Arcus ha assicurato Bondi che il ministero ha preferito non investire subito in vista di altre possibili esigenze come le celebrazioni per i 150 anni dell'Unit d'Italia. Speriamo che per la Biblioteca Nazionale, questa volta l'alluvione sia di soldi.



news

12-01-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 12 GENNAIO 2018

11-01-2018
Firenze, il David di Michelangelo "vestito" dalle proiezioni di Felice Limosani

09-01-2018
E' on line il bando il bando di selezione allievi del Corso "Scuola del Patrimonio"

09-01-2018
Lettera dei vincitori e degli idonei del concorso 500 Mibact

07-01-2018
Un intervento di Guzzo. Tutela e valorizzazione: unite o separate?

27-12-2017
Lettera ANAI a Franceschini sulla mancata entrata in servizio funzionari archivisti MiBACT

23-12-2017
XX Premio "Calabria e Ambiente" 2017 a SALVATORE SETTIS

15-12-2017
Seconda interrogazione parlamentare su libere riproduzioni: il caso di Palermo

13-12-2017
Interrogazione parlamentare su libere riproduzioni. I casi di Napoli e Palermo

06-12-2017
Premio Silvia Dell'Orso 2017

03-12-2017
Novità editoriale - La struttura del paesaggio. Una sperimentazione multidisciplinare per il Piano della Toscana

22-11-2017
Fotografie libere. Lettera di utenti dell'ACS di Palermo al Ministro Franceschini

22-11-2017
COMUNICATO di Cunsta, della Società italiana di Storia della Critica dell'Arte e della Consulta di Topografia Antica sulla Biblioteca di Palazzo Venezia

20-11-2017
Intervento di Enzo Borsellino sulla mostra di Bernini

13-11-2017
Maestri: Emiliani ricorda Edoardo Detti

01-11-2017
Nella sezione Interventi e recensioni un nuovo intervento di Vittorio Emiliani sulla legge sfasciaparchi

01-11-2017
A un anno dal terremoto, dossier di Emergenza Cultura

29-10-2017
Petizione per salvare il Museo d'Arte Orientale dalla chiusura

20-10-2017
Crollo Santa Croce, l'esperto:INTERVISTA - "Da anni chiediamo fondi per consolidare pietre, inascoltati"

20-10-2017
Bonsanti sul passaggio di Schmidt da Firenze a Vienna

16-10-2017
MANOVRA, FRANCESCHINI: PIÙ RISORSE PER LA CULTURA E NUOVE ASSUNZIONI DI PROFESSIONISTI DEI BENI CULTURALI

24-09-2017
Marche. Le mostre e la rovina delle montagne

07-09-2017
Ascoli Satriano, a fuoco la copertura di Villa Faragola: la reazione di Giuliano Volpe

30-08-2017
Settis sui servizi aggiuntivi nei musei

29-08-2017
Carla Di Francesco il nuovo Segretario Generale - MIBACT

25-08-2017
Fotografie libere per i beni culturali: nel dettaglio le novit apportate dalla nuova norma

21-08-2017
Appello di sessanta storici dell'arte del MiBACT per la messa in sicurezza e la salvaguardia del patrimonio monumentale degli Appennini devastato dagli eventi sismici del 2016

19-08-2017
Dal 29 agosto foto libere in archivi e biblioteche

19-08-2017
Cosenza, brucia casa nel centro storico: tre persone muoiono intrappolate. Distrutte decine di opere d'arte

12-08-2017
Antonio Lampis, nuovo direttore generale dei musei del MiBACT

Archivio news