LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

VOLPAGO Via i cipressi, Zanzotto: Criminali
28 NOVEMBRE 2009 corriere del VENETO


Volpago, il Comune rif il viale e abbatte gli alberi verso il santuario. Lira del poeta





Il Comune di Volpago taglia i cipressi a Santa Maria della Vittoria. Una scelta dettata dalla volont di completare lintervento di riqualificazione della localit montelliana, iniziato la scorsa primavera e costato 157 mila euro, alle casse municipali. Unopera attesa dai residenti che da anni chiedevano una piazza decorosa nella frazione, conosciuta soprattutto per il suo Santuario costruito dopo la Grande Guerra.

La rabbia del poeta

Larea, infatti, tra le pi significative del primo conflitto mondiale e proprio per questo vi sono stati piantati dei cipressi, cos come in tutti gli altri luoghi Sacri alla Patria. La strada della vicina Colonna Romana ma anche quelle che portano ai ponti che attraversano il Piave, sono caratterizzate da questa presenza, per ricordare la storia e soprattutto per onorarne le vittime.

Il Comune di Volpago del Montello ha per ritenuto che i maestosi cipressi avessero fatto il loro tempo e, pochi giorni fa, li ha fatti tagliare e sostituire, non senza fatica vista la loro mole. Conosco bene quel luogo e ricordo i cipressi di Santa Maria commenta il poeta Andrea Zanzotto , ritengo che rimuovere qualcosa che ha un significato cos profondo e storico, sia sempre un atto criminale e credo che non serva dire altro per esprimere quello che provo.

Gli Alpini

Parole gravi quelle di Zanzotto, anche se - sulla questione - il capogruppo degli Alpini di Santa Maria tenta di gettare acqua sul fuoco. Non erano piante belle e poi erano poco adatte al clima del Montello spiega Angelo Gai, Capogruppo Ana con la neve erano pericolose, inoltre i ciclisti vi si appartavano dietro per le loro esigenze corporali: una cosa indecente visto che, come Alpini, abbiamo anche costruito un bagno pubblico per i turisti. A contestare la tesi di Gai, tuttavia, un esperto di questioni ambientali come Umberto Zandigiacomi, presidente di Italia Nostra a Treviso: Ho seri dubbi che i cipressi siano pericolosi poich sono piante robuste con radici profonde, proprio grazie a queste caratteristiche si sono diffuse facilmente. Limpressione che si modifichi in modo errato un posto che ha 90 anni di storia: dal mio punto di vista un crimine, ma si sa: quando prevale lignoranza....

Il ruolo della Provincia

Zandigiacomi ricorda poi come il Montello sia un luogo di memoria, tant che la Provincia ha investito molto per promuoverlo in tal senso. Per ironia della sorte, per, proprio la Provincia ha cofinanziato con 50 mila euro lintervento del Comune, forse ignara del taglio dei cipressi monumentali.

Cemento sul Botteniga

I siti di pregio a rischio, comunque, sarebbero anche altri, tant che Anna Mirra e Luigi Calesso di Unaltra Treviso hanno denunciato un intervento di cementificazione su un casolare di via Botteniga a Treviso, che nel 2007 la Fondazione Benetton aveva classificato come luogo di valore per la sua valenza architettonica e paesaggistica. Perch dunque si chiedono i due esponenti dellassociazione - costruirci sopra un condominio? Al danno si aggiunge la beffa spiegano Mirra e Calesso - , nella pubblicit per la vendita degli appartamenti, infatti, la caratteristica di luogo di valore viene utilizzata per aumentare il prestigio della nuova edificazione. Ecosistema, valore storico e paesaggistico, peculiarit urbanistica: nulla di tutto questo rimarr alla fine dei lavori.

Ingrid Feltrin



news

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

13-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 settembre 2019

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news