LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

FIRENZE - Un commissario per i Nuovi Uffizi - Bondi nomina Elisabetta Fabbri. Dobbiamo accelerare la ristrutturazione
di MARCO GASPERETTI
Sabato 28 Novembre 2009 - IL CORRIERE DELLA SERA

Il caso La scelta del ministro sinserisce in unintesa pi vasta con il sindaco di Firenze Renzi






Basta con gli annunci. Voglio inaugurare durante questo governo il pi importante museo del mondo , dice il ministro Sandro Bondi. E poi, quasi contraddicendosi, di annunci ne lancia uno anche lui, tagliente e pesantissimo. La Galleria degli Uffizi avr un commissario straordinario. O meglio il progetto dei Nuovi Uffizi, che entro un paio di anni dovrebbe raddoppiare la capienza espositiva del museo fiorentino, sar seguito dora in avanti da un super architetto, Elisabetta Fabbri, gi apprezzata per la ristrutturazione insieme a Mario Botta della Scala di Milano e per la ricostruzione del teatro Petruzzelli di Bari e attualmente commissario per i lavori del nuovo Auditorium della musica del Maggio Fiorentino, unaltra delle opere fondamentali per il tessuto culturale della citt.

Dopo anni di rallentamenti, il compito dellarchitetto Fabbri spiega Bondi sar quello di terminare il primo lotto dei lavori degli Uffizi da 40 milioni di euro entro il 2011 con un restyling generale, il completamento dei depositi, venti sale espositive in pi e lo spostamento degli uffici. Poi, si passer alla fase due. E la commissaria sar impegnata a sovrintendere i lavori del secondo lotto (finanziato con 20 milioni di euro) per triplicare le sedi espositive, realizzare ristorante, bookshop e altre strutture.

Insomma, una svolta. Che, almeno nella mente del ministro dei Beni culturali, dovrebbe dare nuovo impulso a un progetto che tristemente si protrae da oltre ventanni tra polemiche e accuse.

Le reazioni? Ufficialmente positive. E chi ieri azzardava ipotesi di siluramenti, veniva inesorabilmente colpito dal fuoco incrociato di una raffica di dichiarazioni pacate e sorridenti, come se un commissario fosse tutto sommato ordinaria amministrazione . Non si sentita per nulla deposta lattuale sovrintendente ai beni architettonici, Alessandra Marino, che quei lavori fino ad ora seguiva: Non mi sembra un provvedimento punitivo nei miei confronti ha pubblicamente spiegato anche perch sono arrivata da pochi mesi in citt. Leggo invece la scelta del ministro come un modo per velocizzare i tempi nel reperimento dei fondi del secondo lotto, ancora non appaltato, e assicuro fin da ora la mia disponibilit . Pacate le reazioni della sovrintendente al polo museale, Cristina Acidini: Leggo il provvedimento come una scelta tecnica. E se qualcuno vuole fare polemiche sugli Uffizi, nuovi e vecchi, lo invito a guardare con i propri occhi come funziona la Galleria.

La stessa neocommissaria, Elisabetta Fabbri, getta acqua sul fuoco: Il ministro mi ha chiesto alcune settimane fa la mia disponibilit ad accettare questo incarico, ho risposto che ne ero lusingata. Non ci sar nessun esproprio: lavorer con la sovrintendenza per rafforzare il gi valido team e cercare, come sono sicura accadr, di terminare i lavori entro le scadenze fissate dal progetto.

Eppure, dietro tanta serenit, pare si nasconda ben altro. Da mesi in citt si vocifera di grandi manovre e dincontri pubblici e riservati tra il ministro Bondi e il sindaco di Firenze, Matteo Renzi. Riunioni che alla fine avrebbero portato a unintesa (di cui loperazione Uffizi sarebbe soltanto un elemento, sia pure essenziale) per sbloccare una politica e una gestione dei musei giudicata insostenibile dal primo cittadino. Lultimo incontro, quello decisivo, pochi giorni fa a Roma. Che si conclude appunto con la decisione di Bondi di nominare un commissario per i lavori ai Nuovi Uffizi, ma che tratta pure i problemi di un auspicabile ripensamento nella gestione del polo museale, tra i pochi in Europa, per esempio, a non avere una card unica, che potrebbe garantire anche al Comune una parte di introiti provenienti dalla vendita dei sette milioni di biglietti lanno solo per gli Uffizi. Infine il sindaco chiede al ministro di inserire nei grandi eventi nazionali i festeggiamenti (2012) per i 500 anni dalla morte del fiorentino Amerigo Vespucci. Insomma, la presa degli Uffizi solo linizio. La Rivoluzione fiorentina appena iniziata.

Il direttore. pi vicino il grande museo

Giudica la decisione di Bondi positivamente e le eventuali polemiche solo dietrologia.

Mi giunge grata la nomina del commissario sottolinea il direttore perch tutti coloro che amano gli Uffizi hanno interesse affinch i lavori si concludano al pi presto.

Abbiamo un tesoro da esporre. Mario Natali, il direttore del museo, da anni aspetta con speranza di veder crescere ci che considera la sua seconda lussuosissima casa. Mi sento un inquilino in attesa delle stanze scherza per mettere in pratica il programma pensato da almeno dieci anni. Forse adesso ce la facciamo.



news

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

16-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 16 agosto 2019

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

Archivio news