LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

AREZZO - Bondi: lo stato non compra Vasari ma lo difende
Salvatore Mannino
La Nazione (Arezzo) 26/11/2009

Guai ai russi. E' sempre la stessa invettiva di Brenno (Guai ai vinti) contro gli antichi romani sconfitti, ma stavolta nel mirino del ministro Bondi ci sono gli acquirenti dell'Archivio Vasari, che (garantisce il titolare dei beni culturali nell'incontro con la delegazione aretina guidata dal sindaco Fanfani) no pasaran. Oddio, per passare sono gi passati, visto che le preziose carte sono ormai quasi di propriet della Ross engineering, ma il gruppo moscovita non andr un passo pi in l. Nel senso che il vincolo resta e che lo stato italiano non conceder mai agli acquirenti di portare le lettere e i sonetti di Michelangelo, l'epistolario di Annibal Caro, le missive dei papi e dei granduchi fuori da Arezzo. Parola di ministro e Fanfani dice di non dubitarne. Anzi, ringrazio Bondi per la sensibilit e la disponibilit dimostrate.
All'incontro al Collegio Romano, anch'esso rinascimentale che ospita la sede dei beni culturali, il sindaco si presentato accompagnato dal presidente della Provincia Roberto Vasai e dai rispettivi assessori alla cultura, Camillo Brezzi per il Comune e Rita Mezzetti per la Provincia. Il colloquio andato avanti per un paio d'ore, dalle sei del pomeriggio fin quasi alle Otto di sera. Bondi, spiega il Nipotissimo, si presentato preparatissimo, insieme ai suoi funzionari, fra cui il capo dell'ufficio legislativo. Sulla prima opzione di Fanfani, l'acquisto da parte dello stato, arrivato un no carico di rammarico. Il governo, ha spiegato Bondi, non in grado di assumersi una spesa del genere, oltretutto perch il prezzo viene da tutti giudicato fuori mercato. Tanto fuori mercato che gli uomini dei beni culturali hanno confermato l'intenzione di mandare avanti la denuncia gi presentata alla procura di Roma: troppi 150 milioni perch non ci sia qualcosa dietro, indaghino i magistrati. Chiuso il discorso acquisto, restano le altre ipotesi sul terreno. Il vincolo prima di tutto. Bondi non ha lasciato equivoci: non si tocca, l'archivio non potr essere separato da Casa Vasari n potr essere smembrato, chiunque ne sia il proprietario. E l'idea dei russi di fare affari con le carte, portandosele in giro per i grandi musei del mondo? Non se ne parla neppure, la promessa del ministro: al massimo da Casa Vasari potranno uscire le fotocopie e sempre sotto la stretta sorveglianza dei funzionari dello stato, a cominciare dai responsabili della sovrintendenza archivistica per la Toscana. Insomma, un no su tutta la linea. Ma che faranno adesso quelli di Ross engineering? Si limiteranno a prendere atto dello sbarramento del governo o proveranno a forzare la mano ricorrendo ai tribunali sulle questioni in sospeso (ad esempio le accuse di trascuratezza) che potrebbero far saltare il vincolo? La battaglia sulle carte Vasari pare appena all'inizio.



news

15-06-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 15 giugno 2019

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

Archivio news