LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

ROMA - Il signore degli eventi
Lidia Lombardi
Il Tempo 26/11/2009

Stavolta rilanciamo davvero: apriamo di notte i musei a fine novembre, quando si preferisce stare in casa E li apriamo pensando soprattutto ai giovani. Francesco Marcolini, da un anno e mezzo presidente di Ztema, romano, uno che da sempre crea eventi e fa comunicazione, guarda lontano, ben oltre le vetrate del palazzo trasparente tra Nomentana e Tiburtina, sede dell'azienda che fa cultura per il Comune di Roma. Marcolini - padre di due gemelli di sette anni, libro preferito Viaggio al termine della notte di Celine - parla con Il Tempo rubando mezz'ora agli ultimi fuochi accesi per la grande sfida di sabato prossimo, quei Musei in musica che aprono di sera, fino a mezzanotte, 30 scenari della Capitale. Sono 25 musei e altri luoghi reinventati per fare cultura e musica, come l'Aula Magna di Roma Tre e de La Sapienza. Ma per far passare il messaggio di questa kermesse che parla a tutti, e specie ai giovani, serve una comunicazione pi mirata: i social forum, le scuole e i negozi di musica.


Un lavoro sul territorio, come si dice, vero Marcolini?
Un lavoro che mi intriga. Per testimoniare che con un piccolo budget si possono fare grandi eventi.


Gi, ma come nasce un evento?
Partiamo dalla Notte dei Musei, la scorsa primavera. Un bel successo. Dall'input del sindaco di Roma e dell'assessore Croppi a valorizzare quello che Ztema ha in gestione, ovvero il sistema museale, abbiamo aguzzato l'ingegno per creare non l'evento straordinario, che abbaglia ma non lascia nulla. Abbiamo invece lavorato individuando filoni, circuiti. Cos nata la Notte dei Musei, realizzata in contemporanea in tutta Europa: con un budget pari al cinque per cento della Notte Bianca di veltroniana memoria abbiamo avuto oltre centomila visitatori (e l'anno prossimo ripeteremo il 15 maggio). Poi nata "Roma nascosta", le visite guidate che hanno rivelato 32 siti sotterranei della Capitale. Abbiamo subito avuto il tutto esaurito. Anche in questo caso, replicheremo. Contiamo di aprire 50 siti, offrendo anche guide in inglese. Infine, Musei in scena, cento eventi, per lo pi sold out, sia che fosse il balletto alla Centrale Montemartini, sia fossero le suggestioni a San Paolo alla Regola.


Insoma, una sorta di fidelizzazione del cittadino e dei turisti nei confronti del patrimonio capitolino.
la nostra strategia. Ed un po' una scelta obbligata, visto che non abbiamo i fondi che erano disponibili fino a due anni fa. Per dico sempre che pi che soldi servono idee. Guardi l'evento Ara Pacis a colori, domenica scorsa: ha calamitato frotte di visitatori. E non una trovata effimera. Il sistema di illuminazione dei marmi resta, la magia si potr ripetere. Insomma, l'obiettivo emulsionare in ogni periodo dell'anno le nostre raccolte. Con questo corollario: poich di luoghi d'interesse artistico Roma piena, insomma poich l'offerta elevata, azzardiamo di pi, andiamo incontro ai giovani e alle loro tendenze.


Ma che succeder sabato notte?
Sullo sfondo di 25 musei, canteranno voci famose, come Dolcenera, ma anche i divi in nuce alla X Factor. E si suoner jazz e opere liriche. Insomma, Roma palcoscenico per talenti, anche i nuovi. Abbiamo creato una sinergia con la Rai. E coinvolgiamo gli altri capoluoghi del Lazio. Musei in Musica si svolger nelle principali citt della nostra regione. Anche questa una novit.


Quante persone pensate di coinvolgere?
Trentacinquemila a Roma. Obiettivo invidiabile, perch le location sono al chiuso.


Qualcuno mugugna: con questo miscuglio di avvenimenti si violano, si snaturano i luoghi d'arte.
Rimando le critiche al mittente. Il patrimonio va tutelato e valorizzato allo stesso tempo, i musei sono tenuti bene quando producono reddito. Chi critica deve parlare anche quando col nuovo piano regolatore si distrugge la citt e si chiama l'operazione "modello Roma". E doveva parlare anche quando il mega concerto si risolveva nell'ubriacatura collettiva di una sera, mentre dal loro tronetto i vip osservavano la plebe.


Invece ora?
Ora pensiamo anche di portare gli eventi nelle periferie. Di vivificare spazi suggestivi, come la Centrale Montemartini.


La visitano in pochi?
Entro l'anno cambieremo l'allestimento e avremo lo spazio per una "platea" di 200 posti. Allora il museo di sera si trasformer in luogo di spettacolo. Idem per il Museo della Civilt Romana, una collezione unica al mondo ma abbandonata, perch non ci si investe...


Ma se il budget risicato?
Ripeto, non solo questione di portafoglio. Ma di immaginazione. Ed questione di attrarre investimenti dai privati. Lo stiamo facendo, per esempio con Comenius, un programma per le scuole che ha fruttato 500 mila euro da dividere con un partner spagnolo. Politica culturale anche questo.



news

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

22-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 22 agosto 2019

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

Archivio news